menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'amministratore delegato Leonardi - foto parmatoday.it

L'amministratore delegato Leonardi - foto parmatoday.it

Parma | Squadra a rapporto da Leonardi: ramanzina dopo i sette gol

La seduta di allenamento è culminata con una riunione negli spogliatoi. L'amministratore delegato ha chiesto un faccia a faccia, come spesso accade dopo le sconfitte. Una ventina di minuti di colloquio, per non ripetere mai più una disfatta simile

A Collecchio è scesa anche la nebbia, oltre a una leggera pioggerellina che ha bagnato l'allenamento pomeridiano. La ripresa, dopo la scoppola dello Stadium, caratterizzata da una prova negativa che ha maturato un risultato pesantissimo, è stata caratterizzata da un lavoro prevalentemente metabolico con l'aggiunta di esercitazioni con la palla sul campo sintetico coperto per chi non ha preso parte al match con i bianconeri. Per Paolo De Ceglie seduta defaticante in palestra. Il giocatore che domenica alla fine del primo tempo ha lamentato un dolore ai tendini dell'adduttore di gamba destra, alla fine del match ha evidenziato anche un trauma contusivo al quinto dito del piede destro (non si tratta di frattura ma di una piccola infrazione corticale).

La situazione societaria è ancora in stallo, secondo le ultime indiscrezioni si starebbe trattando una cessione, anche per via dei tempi stretti che pressano Ghirardi e soci. Le scadenze sono imminenti, gli emolumenti devono essere pagati, e il tempo stringe. Il presidente, assente  e silente sulla questione, cerca di affrettare le cose, con la speranza che, prima di lunedì 17, riesca a trovare una soluzione per risolvere questi problemi. Intanto la squadra, alla fine della seduta pomeridiana, si è riunita negli spogliatoi di Collecchio, per analizzare la sconfitta e guardarsi negli occhi per l'ennesima volta, per cercare di non ripetere più un incidente di percorso, chiamiamolo così, simile. Va bene tutto, si può perdere a Torino, ma non in questo modo. I giocatori sono consapevoli del fatto che stanno attraversando un momento pessimo, tutti insieme, ma tutti insieme hanno voglia di uscire da questa situazione spiacevole. Certo, le voci che si rincorrono sulle questioni societarie, pesano, parecchio, soprattutto su chi non ha l'esperienza giusta per uscire da questi affanni. L'amministratore delegato ha tenuto a rapporto la squadra per una ventina di minuti, una bella strigliata, una delle sue, come fa quando il gruppo è giù o, attraverso le prestazioni, si fa insultare dai tifosi. Le facce tristi e sconsolate di chi non sa che pesci prendere, anche a causa di una situazione poco chiara, fanno da contorno a una vicenda che deve risolversi al più presto. Mentre la nebbia continuava a scendere e ad avvolgere tutto nel mistero...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento