menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma | Donadoni resta al timone di una barca alla deriva: nuovi soci all'orizzonte?

Dopo una notte di colloqui, il presidente con l'ad e la dirigenza, decide di confermare il tecnico e di proseguire con lui: ma fino a quando? Intanto Donadoni avrebbe minacciato persino le dimissioni, perché la squadra non lo seguirebbe. Empoli fondamentale

La gara con la Juventus è solo l'ultimo atto di un teatro dei fantasmi che si sta per sciogliere. Una figura così magra non si era mai vista e l'ennesimo record negativo nella storia del Parma si è consumato nella tana del nemico più acerrimo. La Juventus ha passeggiato su una squadra che non c'è stata mai, su un gruppo di ragazzi che non si sono dimostrati uomini e su una formazione allestita per non prenderle che alla fine ne ha prese sette tutte d'un fiato. Troppo brutto raccontare un Parma così, una vergogna e una umiliazione così, il Parma non l'aveva mai subita nemmeno quando giocava nei campetti di C.  Manca la testa, mancano le gambe e forse manca anche la voglia di rialzarsi perché, pare che non ce ne sia proprio. 

Giocatori senza mordente, senza spirito combattivo, senza nessuna voglia di resistere agli attacchi di una Juve spietata che continuava a macinare gioco e a cercare di imporsi su un avversario innocuo e spaesato. Hai voglia a dare consigli, Donadoni si è sgolato ma la squadra non ha recepito e si è sciolta sotto la pioggia di gol che si faceva sempre più incessante mentre dal cielo nessuna preghera o nessun segnale di supplica veniva ascoltato. La.batosta dello Stadium non cambia per ora l'assetto tecnico che rimane tale e quale. Donadoni ha ammesso per la.prima volta che la squadra è più scarsa rispetto allo scorso anno. "Non ci vuole uno studio di professionisti - ha detto nel post partita a Sky Sport". E ha ragione. Per questo dopo la sconfitta, il tecnico avrebbe minacciato le sue dimissioni a fronte di una giustificazione bella forte. "La squadra non mi segue, non va di fare queste figuracce". Questo il succo del discorso che avrebbe fatto il tecnico alla dirigenza. Tutti gli avrebbero garantito che così non era e, per mille motivi, economici in primis e anche per via di finanze non brillanti per evitare ulteriori esborsi di denaro è stato confermato. Ma fino a quando? Fino all'ingresso dei nuovi soci? O di una nuova proprietà? 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento