Parma, parla Donadoni:" Chiudiamo in bellezza davanti ai nostri tifosi"

"Abbiamo voglia di dimostrare che ciò che abbiamo fatto l'abbiamo voluto fortemente, ma attenti al Bologna perchè è in un buon periodo e può superarci in classifica"

Roberto Donandoni in conferenza stampa

In casa gialloblù si respira un'aria decisamente serena, soprattutto dopo la sesta vittoria di fila che ha portato Donadoni e la sua squadra nella storia. Domanica al Tardini arriverà il Bologna di Pioli, altra rivelazione di questo campionato e per questo c'è grande attesa attorno al derby.
Alla ripresa degli allenamenti, questa mattina, al Centro Sportivo di Collecchio, mister Donadoni ha fatto il punto della situazione partendo dalla vittoria di Siena:" Personalmente non mi sento diverso, ma è chiaro che ci sono dei risultati che rimangono in bacheca".  Risultati importanti che stanno facendo sognare e divertire i tifosi crociati e Donadoni spera di continuare su questa strada. "Abbiamo ancora una partita e vogliamo chiudere in bellezza di fronte al nostro pubblico. Sarebbe fantastico. Abbiamo voglia di dimostrare che ciò che abbiamo fatto l’abbiamo voluto fortemente” - ha aggiunto il mister.

ATTENTI AL BOLOGNA - Domenica ci sarà il tanto atteso derby emiliano contro il Bologna, altra squadra in forma a soli due lunghezze dal Parma. Donadoni, nonostante i sei risultati di fila arrivati e l'ottimo stato di forma, preferisce non sottovalutare l'avversario:" Il Bologna sta bene e ha la possibilità di superarci in classifica. E’ una sfida nella sfida. Ma noi abbiamo ancora tutta la voglia di far bene davanti ai nostri tifosi nell’ultima giornata”.

PIù TECNICA IN CAMPO - Donadoni ha parlato dei miglioramenti fatti dalla squadra nelle ultime partite di campionato e si è soffermato sulla maggiore tecnica espressa in campo dai suoi: " Siamo arrivati a ciò semplicemente cercando di far capire cosa vuol dire avere equlibrio in una squadra. I giocatori più tecnici hanno capito che devono spendersi in entrambe le fasi di gioco, difensiva e offensiva. Questo è un concetto che hanno capito bene e settimanalmente negli allenamenti lo spirito diventava sempre più determinato”. Un fattore importante, però, è anche quello psicologico che ha smosso l'intera squadra e Donadoni parla di maggiore serenità nel gruppo:" La sfera psicologia è quella in cui si può incidere di più, anche se è più difficile muoversi. Adesso siamo sereni e abbiamo raggiunto una maturità che, anche se non è quella definitiva, ha permesso ai ragazzi di far bene”

VOCI DI MERCATO - Sembra che Donadoni sia stato accostato alla panchina del Milan, dove ha militato da giocatore dal 1986 al 1996, per poi tornare nel '97 fino al '99, per prendere il posto di Allegri. “Con i se e con i ma nella mia vita avrei fatto poco. Sul futuro non so niente, ma so che questo futuro passa da Parma e il Parma è l’unica cosa che oggi conta”, ha così messo a tacere le voci di un suo futuro lontano da Parma

 

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione: ecco quando ci si può spostare da un comune all'altro per fare spesa

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento