menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Pietro Leonardi, con il capo della sicurezza del Parma Stefano Perrone

Pietro Leonardi, con il capo della sicurezza del Parma Stefano Perrone

Parma, Leonardi spiega il rinvio: "Preoccupa il gelo sugli spalti"

"La decisione del rinvio è stata presa dal Gos. Le autorità competenti hanno fatto il possibile per permettere lo svolgimento della gara. Io alla Fiorentina? Non commento"

Doveva essere il turno di Donadoni nella consueta conferenza stampa pre-partita, invece nella sala stampa dello stadio Tardini si è presentato Leonardi, in compagnia del capo della sicurezza Stefano Perrone. Nonostante gli sforzi fatti per poter giocare la partita contro la Fiorentina, la nevicata che si è registrata nella notte ha fatto saltare il match in programma domenica alle 15:00.

"Come è noto – spiega Leonardi – il Gos ha optato per il rinvio. Vi posso dire, per darvi l’idea della situazione, che mentre parlo sono in atto riunioni ben più importanti sui problemi relativi alla viabilità. Le previsioni meteo non danno un miglioramento, ma la preoccupazione più grande è data dal gelo e dal ghiaccio che si è depositato sugli spalti. Non voglio fare polemica e mi sembra giusto e doveroso dire che, dopo quanto è successo con la Juventus, la decisione è stata presa per tempo, anche se quella era una circostanza diversa, in quanto ha cominciato a nevicare con insistenza il pomeriggio del giorno stesso, non il giorno prima come è successo ora. Per quello che ci riguarda posso dire che è stato fatto il possibile per cercare di giocare questa partita, così come il possibile era stato fatto in occasione del rinvio contro la Juventus. Speravamo di giocarla, sono stati fatti tanti sforzi, poi risultati vani. Penso che il precedente del 31 gennaio abbia anche motivato chi ha preso oggi la decisione a non ripetere quell’esperienza. Posso dirvi che la data presumibile per il recupero con la Fiorentina sia quella del 7 marzo, con orario possibile delle 18.30". Resta da definire la preparazione in attesa delle prossime gare di campionato. "L’allenamento odierno varia sicuramente, domenica riposiamo e poi iniziamo a preparare il recupero con la Juve in programma mercoledi". leonardi-15-2La decisione di rinviare partite per maltempo ha scatenato polemiche e ha proposto una revisione dei calendari e dello stesso campionato che, secondo alcuni, dovrebbe avere meno squadre. "Ho sentito proporre di ridurre il campionato di serie A da 20 a 18 squadre. Io, come Parma - dice Leonardi - sono in totale disaccordo. Ed infatti, non sono società come la nostra a fare questo tipo di proposte. La riduzione toglierebbe la possibilità a molte città e club di provincia di restare nella massima categoria. Io mi chiedo se non è possibile iniziare prima il campionato? Giocare durante le festività? Noi siamo per il mantenimento della A a 20 squadre, come accade nei massimi tornei europei". Infine relativamente alle voci che lo accostano dalla prossima stagione alla Fiorentina Leonardi spiega: "Non commento le voci, non lo faccio neanche durante il mercato e non lo faccio nemmeno ora".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Ritrovato il corpo di Andrea Diobelli

  • Cronaca

    Montagna stregata: altra vittima sul Marmagna

  • Cronaca

    Coronavirus, a Parma 157 casi 5 decessi

  • Sport

    Ennesima rimonta, il Parma non sa più vincere: con lo Spezia finisce 2-2

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento