rotate-mobile
Martedì, 29 Novembre 2022
Sport

La GerCo, nuova cooperativa del gol: i numeri della coppia di Bob

Gervinho e Cornelius hanno disputato insieme 13 partite: 27 i punti fatti, 9 vittorie e 4 sconfitte. La media è di 2,07 punti a gara e ad oggi, al netto dei problemi fisici, restano la garanzia di Bob

Tredici partite al termine, tante quante Gervinho e Cornelius – la nuova coppia gol del Parma – ne hanno giocate insieme. Una coppia che non conosce mezze misure: o vittorie o sconfitte, non c’è pareggio. In tredici partite, il vichingo e la freccia nera insieme sono valsi 27 punti, frutto di nove vittorie e quattro sconfitte. Insieme dall’inizio hanno giocato solamente sette volte: in 5 gare il risultato è stato pieno, per la bellezza di quindici punti. Le due sconfitte sono quelle maturate contro la Spal, all’andata e al ritorno.

In tutto questo, la cooperativa del gol un po’ anomala ne ha messi insieme ben otto, ai quali vanno sommati i due assist che Gervinho ha collezionato. Tutti numeri che certificano la bontà del lavoro svolto da Bob nel far sentire tutti importanti. Con Inglese al lavoro per rientrare in tempo e dire la sua in questo atipico tramonto di stagione, tocca alla GerCo portare avanti il carrozzone. La media punti con loro due in campo è di 2,07 a partita: di tutto rispetto che porta Roberto D’Aversa ad affrontare il tour de force un po’ più sereno – a patto che non si verifichino infortuni muscolari -. Il lockdown ha probabilmente assottigliato il tono muscolare dei giocatori di D’Aversa, ma non ha certo tolto la fame e la voglia di stupire al gruppo, che sa di avere tra le mani una grande occasione per stupire.

Le bizze dell’ivoriano, che ha cercato di scendere dalla nave a gennaio salvo risalirci al volo, sono un lontano ricordo. Tra le parti è tornato il sereno, almeno fino alla fine del campionato. C’è un patto tra Gervinho e il Parma: salpare nel porto più sicuro possibile, passando dalla salvezza, se si può ci si spinge anche più in la. I muscoli di cristallo del danese costituiscono invece l’altra faccia della medaglia. Gli stop di Cornelius, tra stiramenti alla coscia e le ricadute al bicipite femorale, hanno costretto Bob a centellinarne l’utilizzo. Ma da qui in avanti sarà un’altra storia. Il Parma lavora per essere all’altezza della situazione.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La GerCo, nuova cooperativa del gol: i numeri della coppia di Bob

ParmaToday è in caricamento