Colomba: "Peccato, buona prestazione", Reja, "Bello stare in alto"

La delusione del mister crociato nel dopo partita: "Ci stavamo avvicinando al pari, ma una grande giocata ha risolto la partita a oro favore. Giovinco? Nulla di grave, saranno fatti i dovuti accertamenti"

Colomba è visibilmente deluso, dopo che, con una bella prestazione, il suo Parma ha rischiato anche di portare a casa il bottino pieno. Ma purtroppo resta solo la prestazione ancora una volta. "Abbiamo fatto una buona partita, con grande applicazione e buone ripartenze. Siamo stati in partita fino alla fine e proprio mentre la gara si avviava verso il pareggio, una giocata ha deciso il risultato. Questo è il calcio, i grandi giocatori possono creare difficoltà in qualsiasi momento. Le grandi squadre hanno grandi colpi. Resta la prestazione che ci dà grande fiducia in vista della gara contro l'Udinese che arriva tra quindici giorni. Klose? Un atleta molto bravo, lo sapevamo già. Infatti mi sono meravigliato come non sia potuto arrivare prima nel calcio italiano. Per quanto ci riguarda, la partita l'abbiamo giopcata bene, come l'avevamo preparata, purtroppo una giocata ci ha messo k.o. Noi giochiamo per vincere, poi non sempre ci riusciamo. Dispiace pechè eravamo avviati verso il primo pari, ma nel cacio bisogna accettare. Giovinco? Nulla di grave spero, non abbiamo voluto rischiare. Forse un affaticamento muscolare, ma dovrà fare delle analisi"

Lotito è raggiante dopo la vittoria e si gode il primo posto in coabitazione con l'Udinese di Guidolin. "Mi sento normale, perché sono abituato ad andare in montagna, quindi non soffro le vertigini. Conta la determinazione, così come l'umiltà nel confrontarsi contro un avversario che potrebbe sembrare abbordabile e invece è difficile da affrontare. Questo dimostra il carattere delle squadra. Gli innesti che abbiamo fatto sono condivisi con allenatore e direttore sportivo, convinti che avrebbero alzato il livello della squadra, dandole un taglio internazionale".

Soddisfatto l'allenatore della Lazio, non tanto per la prestazioone, quanto per il risultato che regala il primato ai suoi. "Primi in classifica? Siamo andati al di là delle più rosee previsioni, ma è bello stare lassù. Anche se magari è meglio stare vicini alle prime piuttosto che primi, così da stare più tranquilli. Ma questo è un gruppo solido ed è anche migliorato in difesa. Tra Europa e campionato abbiamo speso tanto e i ragazzi sono stati bravi". Lo ha detto a Sky dopo la vittoria ottenuta contro il Parma. "L'Europa - ha spiegato - ci sta togliendo molto, quando si gioca durante la settimana bisognerebbe fare le partite il lunedì. A me sono capitati cinque infortuni in quindici giorni e quando vinci queste partite è un bel segnale".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

  • Allerta terapie intensive: a Parma rischio alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento