menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Lazio Parma 1-0 | Sculli "sorprende" i crociati in una gara quasi perfetta

L'attaccante entra al posto di Lulic e regala la vetta ai suoi. Partita buonissima da parte dei gialloblu, che a tratti, hanno rischiato anche di vincere

La partit quasi perfetta del Parma non è bastata a raggiungere un risultato positivo. Colpa di Sculli o di Klose. Quando Colomba ed i duoi erano pronti a festeggiare il primo pareggio, proprio quando i gialloblu stavano spingendo per cercare, perchè no, la vittoria a casa di una Lazio scialba e a tratti costretta anche sulla difensiva da Biabiany e soci, l'attaccante di Reja regala la vetta ai suoi, resettando quanto di buono fatto dalla banda crociata. Nessuna sorpresa di formazione per le due squadre che confermano gli uomini delle ultime vittorie, raggiunte rispettivamente contro Cagliari e Cesena. La squadra di Reja presenta il Hernanes come trequartista, dietro la coppia d'attacco Klose-Cissè. Lulic e Brocchi si stringono attorno a Ledesma e compongono il trio di centrocampo, con Konko, Diakite, Dias e Radu davanti a Marchetti. Del resto, squadra che vince non si cambia. Lo deve aver pensato anche Colomba, confermando la squadra che ha schiantato il Cesena. Ancora fiducia a Pellè, con Crespo ex di turno in panchina.

IL MATCH - Forse l'effetto sorpresa creato da Leonardi ieri ha fatto davvero bene alla sua squadra, che prova a replicare lo stupore dopo appena 40 secondi. Marchetti esce male e Morrone cerca di sirprenderlo appunto con un pallonetto che sembra più un cross, ma Diakitè libera senza pensarci su. Attacca da destra il Parma, lo fa con uno dei suoi uomini migliori, Biabiany, che al 9' cede la sfera a Giovinco, il cui tiro immediato sfiora solamente la porta di Marchetti. Buon quarto d'ora di marca gialloblu, con gli uomini di Colomba concentrati al massimo. Dopo di che la Lazio si riprende il campo, costringendo il Parma a stringere la cinghia e a muoversi di contropiede.

Biabiany non è precisissimo, Giovinco nemmeno. Per fortuna nemmeno Konko. La sua discesa a destra non viene premiata con il gol al 24'. Il suo tiro-cross non viene deviato da Cissè, bravissimo a giocare di sponda e servire gli inserimenti di centrocampisti come Brocchi, che guadagna una punizione dal limite sulla quale va Hernanes. Mirante devia in angolo la traiettoria insidiosa del brasiliano. Sugli sviluppi dello stesso il colpo di testa di Lulic si stampa sulla traversa. Si risveglia il Parma, lo fa con il solito Giovinco. Il lancio del fantasista è delizioso, ma Pellè ritarda il tiro e viene anticipato dalla difesa della Lazio. Lenta la squadra di Colomba che prova a sfruttare i calci piazzati, come al 44' con il colpo di testa di Biabiany che va a pareggiare il legno di Lulic.

La ripresa inizia con un cambio per parte. Reja cerca di scardinare la difesa del Parma, con Sculli al posto di Lulic, nel 4-2-3-1, con Sculli, Hernanes e Klose a supporto di Cissè. Nelle fila del Parma Giovinco non ce la fa, problema muscolare al flessore della cosia destra. Al suo posto Valiani, con lo shieramento tattico mantenuto intatto. Come l'inizio del primo tempo, con il Parma che regala le prime fiammate, con Biabiany e Modesto, che prima viene anticipato da Konko un attimo prima del tiro, poi sbaglia clamorosamente l'assist per Pellè, sciupando un buon contropiede. La Lazio sembra stanca, il Parma chiude benissimo e si mostra attento in difesa, con Paletta, che ha ritrovato la forma giusta, a guidare il muro gialloblu. Ma Colomba non pensa solo a difendersi, anzi. Zaccardo ha la palla giusta ma la posizione è troppo defilata per il calcio del difensore, con il pallone che termina fuori. Reja prova a cambiare qualcosa, dando freschezza in avanti, con Gonzalez che va rilevare Hernanes, spento. Ma non c'è grande beneficio, con la gara quasi perfetta del Parma che finisce al 41' quando Sculli deposita a porta vuota la ribattuta di Zaccardo su tiro di Kozak, dopo un'azione veloce di Klose.

LA SVOLTA - Partita bloccata? Soprattutto per merito d un Parma concentratissimo e attento. Puntuale s ogni palla, soprattutto nella ripresa, quando spinge la Lazio nella sua metà campo. Ma Klose ad un certo punto, decide di lasciarsi indietro tutti e serve Kozak, il cui tio respinto sulla linea da Zaccardo, viene messo in gol da Sculli.

LE PAGELLE

IL TABELLINO LAZIO-PARMA 1-0

LAZIO (4-3-1-2) 83Marchetti, 29Konko, 3André Dias, 21Diakitè, 26Radu, 32Brocchi, 24Ledesma, 19Lulic (dal 1' s. t. 7Sculli), 8Hernanes (dal 31' s. t. 15Gonzalez), 25Klose, 99Cissè (dal 38' s. t. 18 Kozak)
A disposizione: 1 Bizzarri, 5Scaloni, 13Stendardo, 27Cana
All. Reja

PARMA (4-4-1-1) 83Mirante, 5Zaccardo, 29Paletta, 6A.Lucarelli, 18Gobbi, 7Biabany, 4Morrone, 8Galloppa (dal 34' s. t.20Blasi ), 23Modesto (dal 42' s. t. 17 Valdes), 10Giovinco (dal 3' s. t. 80Valiani), 99Pellè
A disp: 1Pavarini, 9Crespo, 24 Musacci, 33Santacroce
All. Colomba

Arbitro: Sig. De Marco di Chiavari
Marcatori: al 41' s. t. Sculli (L)
Ammoniti: al 20' s. t. Radu (L), al 46' s. t. Morrone (P)
Espulsi: nessuno

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento