menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Mirko Levati, Stefano Morrone e Graziano Pellè, con Bruno Bagnaresi, padre di Matteo

Mirko Levati, Stefano Morrone e Graziano Pellè, con Bruno Bagnaresi, padre di Matteo

Lazio-Parma: in campo per le fondazioni Bagnaresi e Sandri

Le due squadre scenderanno in campo ricordando Matteo Bagnaresi e Gabriele Sandri, i due tifosi scomparsi mentre stavano seguendo la loro squadra del cuore, la Lazio per Gabriele e il Parma per Matteo

E’ stata presentata nella sala stampa del Centro Sportivo di Collecchio l’iniziativa che domenica 6 novembre vedrà unite Parma e Lazio nel ricordo di Matteo Bagnaresi e Gabriele Sandri, due ragazzi, due tifosi, scomparsi tragicamente mentre stavano seguendo la loro squadra del cuore: il Parma per Matteo, la Lazio per Gabriele. Alle celebrazioni organizzate dalla società biancoceleste per il 4° anniversario della scomparsa di Gabriele Sandri parteciperà attivamente anche il club crociato. All’Olimpico infatti il Parma FC giocherà con apposto sulla casacca ufficiale un logo celebrativo delle fondazioni Onlus Bagnaresi e Sandri.

Nel pre-partita infatti i crociati effettueranno tutto il riscaldamento utilizzando delle maglie appositamente preparate da Erreà con impresso il logo delle due Onlus e anche l’ingresso in campo sarà effettuato con un t-shirt dedicata. Presenti questo pomeriggio a Collecchio: il papà di Matteo, signor Bruno Bagnaresi, che ha ringraziato tutti per l’iniziativa a ricordo del figlio e illustrato le tante attività in cui la Fondazione Matteo Bagnaresi è impegnata. "L'iniziativa è nata a Roma, da parte della famiglia Sandri, alla quale siamo legati. Vogliamo ricordare Matteo e Gabriele con i loro sorrisi, con l'augurio che sia una bella giornata di sport e aiuti i rgazzi che vanno allo stadio, senza situazioni che lasciano spazio a polemiche e veleni. Per quanto riguarda la mia famiglia dico che non posso partecipare a questa iniziativa, non perchè non la riteniamo valida ma perchè non riusciamo a stare in questi bagni di folla. La fondazione è nata grazie anche a tanti amici di Matteo. Il pensiero è stato di ricordarlo attraverso quelli che erano i suoi interessi. Operiamo nel sociale e vorremmo creare uno spazio per l'interazione tra i giovani, spazi dove possano entrare in contatto. Il comune c'è stato vicino. Come fondazione ci troviamo nella vecchia casa e siamo lieti di collaborare con la Newton Albertelli per mezzo di attività di dopo-scuola aiutando chi ha bisogno. Inoltre siamo molto attivi su un progetto che riguarda la sicurezza con le classi elementari dirette interessate. Infatti saranno coinvolte attraverso giochi cercando di abituarli a questo tema delicato. Il progetto vorrebbe comprendere anche una scuola calcio per il quartiere di nostra provenienza, continuando a ricordare, attraverso le iniziative, il nome di Matteo". maglie- bagnaresi-2

MORRONE ENTUSIASTA - Poche le parole del capitano a proposito. "Siamo molto orgogliosi di poter indossare questa maglia, ci rende felici portare il nome di tifosi che sono stati vicino alle loro squadre".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento