rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Sport

Legnago-Parma 1913 0-2 | Longobardi&Mazzocchi, crociati in scioltezza

Al 52' il bomber brucia sullo stacco Falchetto e buca Cybulko. Al 79' la chiude Pasqualino o' Scugnizzo, con un pallonetto delizioso. Ventitreesima vittoria per i crociati

Dal nostro inviato 

LEGNAGO (VR) - Quarta vittoria consecutiva per il Parma, ventitreesima in campionato. Il 2-0 secco di Legnago è bello ma non semplicissimo. Un solo rischio, un tempo per trovare le contromisure e tanta fatica per le tracce giuste. Una volta trovato il vantaggio, grazie al guizzo di Longobardi, i crociati sono andati in scioltezza, grazie anche alla verve di Pasquale Mazzocchi che è riuscito a trovare il gol, il primo in maglia Parma, con un pallonetto gentile su assist di Ciccio Corapi, tornato in mediana con giocate deliziose. Titolo più vicino.

 Squadra corta che pressa alto, il Legnago. E gioca pure a calcio, almeno per tutta la metà del primo tempo. Roba che non si vedeva da un po’, quando gioca il Parma, di solito, gli avversari si mettono dietro e aspettano cercando di limitare le giocate della squadra di Apolloni che, pronti via, parte con un po’ di timore. Le incertezze nella prima fase della gara, sono tante, i meccanismi del resuscitato 4-2-3-1 faticano a mettersi in moto. Perché seppure con Corapi tornato nel ruolo di mediano, il gioco stenta a decollare. Poche trame per i crociati che si affidano a Melandri e Sereni sugli esterni, con i due che non decollano praticamente mai. Anzi, dopo un’oretta buona, l’ala under viene pure sostituita da Mazzocchi con il Parma che è però già in vantaggio grazie al guizzo di Longobardi, uno che tocca tre palle e fa un gol. Un gol alla sua maniera, da attaccante vero, che taglia sul primo palo e brucia Falchetto spedendo il pallone sul primo palo al 52’. Alle spalle di Cybulko che nel primo tempo era stato bravo a sventare un destro della punta crociata, uno dei più positivi per tecnica e tenacia. Anche quando la squadra fatica, lui spinge i suoi a salire e li tiene alti con il solito pressing.

LE PAGELLE 

Pressing che fa anche la squadra veneta, con Viviani che gravita intorno a Broso, gioca massimo a due tocchi catalizzando le marcature del Parma su di lui e liberando di fatto gli esterni, Martino e Tessari che costringono molto alla fase difensiva Melandri e Sereni. Ed è anche da qui che si capisce il perché i crociati siano partiti in sordina, lasciando il campo al Legnago che ha sfiorato il vantaggio al quarto d’ora, grazie a uno schema che ha visto proprio Brosio andare in porta con il destro neutralizzato da Zommers.  Poi basta Legnago che ci riprova solo una volta con Bigolin e Chiarini ma da lontano, facilitando il compito a Zommers, uno che vive un’altra domenica tranquilla.  Grazie anche a Pasquale Mazzocchi, entrato al posto di Sereni che chiude una partita messa mai in discussione. Lancio di Corapi, al millimetro, pallonetto di Pasqualino o’ Scugnizzo, che mette in la parola fine alla partita. Una gara abbastanza noiosa nel primo tempo, più vivace nel secondo dopo che il Parma è passato in vantaggio. Per confermare il tormentone del campionato, secondo cui, se il parma ha campo riesce pure a giocare bene e a farsi piacere. Entra pure Lauria, per un minimo di gloria.

LA DIRETTA 

IL TABELLINO 

LEGNAGO-PARMA 1913 0-2, 

Marcatori: 52' Longobardi (P), 79' Mazzocchi (P)

legnago-2LEGNAGO (4-4-2): Cybulko; Chiarini (dal 75' Manganotti), Friggi, Bigolin, Cifarelli (dall'87' Dal Bianco); Viviani, Tessari (dal 62' Adriano), Falchetto, Tresoldi; Martino, Broso . All: Orecchia.

parma logo-3-2PARMA 1913 (4-2-3-1): Zommers; Messina, Benassi, Lucarelli, Ricci; Miglietta, Corapi; Sereni (dal 68' Mazzocchi), Baraye, Melandri (dall'84' Lauria); Longobardi (dal 75' Musetti). All: Apolloni

Arbitro: Meloni di Carbonia

Ammoniti: Miglietta (P), Corapi (P), Musetti (P)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Legnago-Parma 1913 0-2 | Longobardi&Mazzocchi, crociati in scioltezza

ParmaToday è in caricamento