Parma, Leonardi: "La Juventus ha perso un'occasione per tacere"

A Leonardi il ventiseiesimo premio "Amore per il Parma"

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Si e' tenuta ieri sera a Villa Castellina a Castellina di Soragna l'annuale festa gialloblu organizzata dal Parma Club Fidenza "Amore per il Parma" del presidente Giuliano Baroni. Alla presenza di tifosi e stampa e preceduta dai saluti del Vescovo di Fidenza monsignor Carlo Mazza, del sindaco di Soragna Salvatore Iaconi Farina e del consigliere comunale di Fidenza Vittorio Cavalli, si e' tenuta con la conduzione del giornalista della Gazzetta di Parma Gianluca Zurlini la consegna del 26esimo premio d'oro Amore per il Parma offerto dalla Guatelli Spa di Fidenza. Il premio e' andato all'Ad del Parma Pietro Leonardi, ospite della serata insieme al team manager Sandro Melli, al Responsabile delle Relazioni Esterne Mirco Levati, al Responsabile del centro sportivo di Collecchio Danfio Bianchessi, alla Responsabile della Comunicazione Maria Luisa Rancati ed al Responsabile delle Biglietterie Corrado Sani.
"E' molto emozionante per me ricevere questo riconoscimento visto i nomi di chi mi ha preceduto - ha commentato Leonardi -.  E' un premio che mi riempie di gioia e ringrazio tutti di cuore". Sulle polemiche seguite al pareggio con la Juve, l'ad crociato si e' limitato a dire: "E' stato deprimente, la Juventus ha perso un occasione per tacere, visto quello che ho sentito dire su Giovinco che in area sarebbe svenuto per esempio...E' venuto meno quello che era lo stile Juve. Si e' mancato di rispetto a chi lavora e suda ogni giorno. Un plauso ancora maggiore allora - prosegue Leonardi - al nostro allenatore Donadoni che oltre al risultato ottenuto e' stato elegante anche nelle dichiarazioni post partita". Infine una citazione doverosa per la Primavera crociata, giunta in semifinale alla Viareggio Cup: "Bravi tutti, e' un risultato storico oltre che meritato. Siamo tra le prime quattro, troveremo ancora la Juve...che devo dire: loro scelgano l'arbitro, noi porteremo il pallone..." La serata e' stata l'occasione per festeggiare i 42 anni di fondazione e di tifo del Parma Club Fidenza.

Torna su
ParmaToday è in caricamento