Liverani aspetta rinforzi dal mercato: il primo potrebbe essere Colley

Il tecnico comincerà martedì la sua nuova avventura con il Parma: previsto un test amichevole contro il Carpi. Assenti i nazionali

Il Parma di Liverani comincia a prendere forma. Nella sostanza (Carli e Lucarelli sono continuamente a lavoro per battere le piste che porteranno i giocatori funzionali al progetto) e nelle idee. Ed è qui la vera svolta. Il gruppo storico, che per ora ha perso solamente Nino Barillà e Dejan Kulusevski, lavora per apprendere una nuova filosofia di gioco, un nuovo credo tattico totalmente diverso rispetto a quello che hanno assimilato fino a qui, con il quale si è costruito un ciclo vincente. Ci vorrà tempo, ma già martedì contro il Carpi si potrà capire qualcosa in più. Il primo test che segna l’inizio ufficiale dell’era Liverani sulla panchina del Parma però è segnato da qualche turbolenza.

Dovuta anche alla posizione del Lecce, che ha deciso di forzare la situazione e ha convocato per oggi – giorno del raduno - i tesserati che dovrebbero far parte dello staff di Liverani e che dovranno mettersi a disposizione della società per le rispettive mansioni, a meno che gli stessi non chiedano la risoluzione consensuale. Stiamo parlando del tattico Fabellini, del preparatore atletico Cantarelli e del preparatore dedicato al recupero infortunati Bulfoni, che non hanno ancora richiesto la risoluzione consensuale. Liverani può, intanto, contare su Bovo e Corsi (tecnici), Cappello (football match analyst) e Meucci (fisioterapista) ai quali è scaduto il contratto con il Lecce.

A questo vanno aggiunte le assenze ‘calcolate di Kastriot Dermaku, Jasmin Kurtic, Juraj Kucka e Andreas Cornelius. Tutti e quattro convocati dalle rispettive nazionali, per le partite di Nations League, salteranno questi giorni di preparazione e saranno disponibili solo a metà della prossima settimana. Qualche acciacco solito di inizio ritiro, ma niente di grave, cose prevedibili e calcolate.

In questa direzione si muove Fabio Liverani, che aspetta rinforzi dal mercato. Dopo il colloquio con i giocatori a Collecchio, il tecnico ha cominciato a lavorare sul campo. In poco tempo, l’allenatore dovrà trasferire nella testa di un gruppo che – con ogni probabilità non sarà quello che andrà a cominciare la stagione – sarà modificato attraverso le scelte di mercato: sia in uscita che in entrata. E il primo acquisto del nuovo Parma potrebbe essere quello di Ebrima Colley, giocatore dell’Atalanta per il quale Carli ha praticamente chiuso. In attesa dell’incontro che potrebbe sbloccare la trattativa previsto a metà settimana, il direttore sportivo del Parma sta valutando altri profili. Con il mercato che inizia ufficialmente il primo settembre, il club è attivamente a lavoro per consegnare a Liverani una squadra – la più vicina possibile – alla sua idea di calcio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm di Natale, scatta lo stop ai viaggi: ecco quando ci sarà il divieto di spostamento

  • Covid: Parma zona gialla da domenica 6 dicembre

  • Ferie blindate: niente vacanze in montagna e divieto di spostamento fuori regione per i parmigiani

  • Nuova ordinanza: Parma resta arancione, negozi aperti la domenica

  • Verso il lockdown di Natale: coprifuoco e stop agli spostamenti tra regioni

  • Covid, oggi si decide: Parma potrebbe tornare in zona gialla

Torna su
ParmaToday è in caricamento