Liverani: "L'obiettivo è farci trovare pronti contro il Napoli"

". A quel punto dovremo avere la nostra identità, almeno al 50-60%"

foto - parmacalcio1913.com

Io credo che quello di oggi per noi era un allenamento, abbiamo fatto 7-8 allenamenti insieme e non di più. Ci sono calciatori come Inglese e Grassi che non facevano 90′ da ottobre, Gervinho che è arrivato un po’ dopo, alcuni calciatori che in linea difensiva non avevano mai giocato insieme come Darmian e Bruno Alves. Quello che per noi è stato importante è stato il minutaggio, è stato fare fatica, è stato creare delle difficoltà“. E’ questo il commento di Fabio Liverani, allenatore del Parma, dopo la partita amichevole di oggi giocata allo Stadio ”Ennio Tardini” contro l’Empoli: “Avevamo di fronte una squadra di livello, più brillante, ma non era questo il nostro obiettivo ad oggi che è il 6 settembre: il nostro obiettivo è arrivare mediamente preparati al 20 settembre per mantenere una condizione importante per tutto il campionato“.

Dobbiamo lavorare sugli automatismi ma lo sapevo già, c’era da lavorare e ci sarà da lavorare. Ad oggi la linea difensiva, quella messa in campo oggi, non penso avesse mai giocato così dunque le difficoltà c’erano. Le note positive sono Inglese e Grassi che fanno 90′ senza problemi. E’ normale che questi 7-10 giorni con i nazionali fuori hanno creato delle difficoltà grandi: torneranno tra martedì e mercoledì, abbiamo questi 8-10 giorni di lavoro che dobbiamo cercare di fare al massimo per arrivare pronti alla gara contro il Napoli. A quel punto dovremo avere la nostra identità, almeno al 50-60%“. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zona arancione: ecco quando ci si può spostare da un comune all'altro per fare spesa

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento