Parma, Lucarelli: "Ringrazio tutti, spero nella Viola e arrivederci all'anno prossimo

Il capitano convoca una coferenza: "Ho scelto io di parlare, dopo una stagione che comunque vada sarà ricordata e da incorniciare. Sento mia la maglia del Parma, per la prossima stagione sarà da incorniciare. Spero nella sportività della Fiorentina

E' stato in campo 3156 minuti, sempre con la fascia da capitano al braccio e la maglia, quella crociata che per lui è ormai una seconda pelle, sempre sudata. Alessandro Lucarelli ha terminato il suo campionato domenica, al 20' del secondo tempo, quando l'arbitro Damato lo ha punito con il rosso per un fallo su Immobile. Quattro gol, tutti decisivi, sostanza e grinta, carattere e giocate da urlo, nella stagione del centenario ha rischiato di andare altrove, ma è voluto rimanere per dimostrare il suo attaccamento alla maglia: "C’era stata questa possibilità di andare a Livorno, ma avevo deciso da subito di non muovermi. Il mio desiderio è quello di finire a Parma, e così sarà. Ho rifiutato perchè ci tenevo a rimanere qui e voglio restare qui fino alla fine". Fine, per questa stagione, arrivata proprio domenica, a causa di una espulsione. Non potrà combattere contro la squadra della sua città, ma sarà in tribuna a fare il tifo, con un pensiero che va verso Firenze, terreno di scontro, si fa per dire, tra Torino e Fiorentina: "Non credo che i granata abbiano il compito facile - dice Lucarelli - la Fiorentina fa del fair p​lay un marchio di fabbrica, farà il suo dovere, noi occupiamoci di battere il Livorno. Dobbiamo concentrati solo sulla nostra gara. Non dobbiamo fare l’errore di pensare a ciò che succederà a Firenze perchè prima dobbiamo vincere contro il Livorno, una squadra che nonostante sia retrocessa non credo che venga qui a Parma in gita. Purtroppo abbiamo pagato sulla nostra pelle cosa significa perdendo contro il Bari, una squadra che all’epoca era già retrocessa. Non ci aspettiamo nulla, prepareremo la gara come abbiamo sempre fatto. Quest’anno abbiamo centrato una base importante, comunque vada a finire il campionato. Abbiamo fatto un salto di qualità molto importante. Ci siamo staccati mentalmente dalla squadra che si deve salvare e siamo maturati molto, e queste basi sono molto solide. E’ più facile visto che siamo in molti italiani? Sicuramente aiuta il fatto di avere uno zoccolo duro di giocatori che sono qui da tanto, e questo aiuta. Ogni anno leggo le interviste dei nuovi, che dicono che è stato facile inserirsi. Di solito sono frasi fatte, ma in questo caso è davvero così, perchè siamo molto bravi sotto questo aspetto. Non sono solo io, ci sono sei-sette giocatori che hanno interesse che le cose vadano bene".

ARRIVEDERCI - Un congedo, un arrivederci, lo ha voluto lui, ha voluto salutare tutti: "Comincio io, ho chiesto di parlare perchè voglio approfittare di quest’occasione, visto che purtroppo sono squalificato e non so se ci sarà la possibilità, per ringraziare tutti, a nome mio e della squadra. Ringrazio tutti quelli che fanno parte dell’ambiente Parma, da voi giornalisti a tutti i tifosi, perchè se quest’anno abbiamo fatto una stagione così importante, sono convinto che il merito sia di tutti. Ci tenevo a ringraziarvi di cuore per la passione con cui ci avete seguito, ed il bene che avete dimostrato alla vostra squadra che poi è anche la nostra. Vi ringrazio e credo che ad una partita dalla fine, comunque vada questo campionato, abbiamo onorato tutti assieme alla grande questo Centenario". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • I Nas di Parma fanno chiudere un bar con il 100% dei lavoratori in nero

  • Il Covid uccide per il secondo giorno consecutivo, muore un uomo: otto casi in più

  • Welcome, Mister President: al via l’era Krause

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento