Parma, spunta Weiss con l'aiuto dell'Inter. Delli Carri: "Non so cosa farà a fine anno"

Il nome nuovo per la prossima stagione è l'ala destra del Pescara che sfiderà i crociati domenica. Donadoni: "Non bisogna sottovalutare la gara con gli abruzzesi e guai a pensare che sono spacciati"

Weiss durante Pescara-Roma - TM News Infophoto

"Guai a dare questa partita per scontata. Il Pescara, ha il vantaggio di giocare fuori casa, senza pubblico che contesta. Psicologicamente per loro è meglio. La partita non va sottovalutata e non bisogna pensare che il Pescara sia spacciato. Sarebbe un errore imperdonabile". Parole e musica di mister Donadoni, nella serata di lunedì ospite di Bar Sport in onda su Tv Parma. Ebbene, quella contro i biancazzurri è la classica gara da non sbagliare, ma nemmeno da sottovalutare. Un precedente insegna in casa Parma. La partita con il Bari ultimo in classifica nella stagione 2010-2011, quando Marino sedeva sulla panchina gialloblù. Forse carico di pressioni, la sua squadra inciampa contro quella dell’allora tecnico dei pugliesi Bortolo Mutti, con buona pace della festa che i tifosi stavano pregustando sugli spalti ancor prima del fischio di inizio. Ebbene, quella gara si trasforma in una lezione per il Parma che, sommerso dai fischi, esce a testa bassa dal manto erboso e senza più una guida tecnica. Marino viene esonerato, subentra poi Colomba. Il Parma si salva. La situazione non è la stessa rispetto a quella stagione, altri punti, altra classifica. Ma Donadoni, che sprovveduto non è, avrà rivisto quella partita e, nella settimana della sosta, avrà lavorato parecchio anche sull’aspetto psicologico dei suoi giocatori, per evitare sorprese sgradite. Il Parma, dato inconfutabile, è una delle squadre che fatica a sbloccare il risultato nella fase iniziale delle partite. Spesso lascia il pallino del gioco agli avversari e, forse inconsciamente, come specificato da Donadoni, si adatta a quello che è il ritmo di gioco senza prendere di petto la partita. Il mister sa che bisogna lavorare sull'aspetto psicologico della squadra, come dichiarato dopo la gara con la Roma: " E' un aspetto che può fare la differenza. Parma, parla Donadoni: "Basta regalare, dobbiamo essere cattivi dal 1' al 90' "
Dobbiamo avere una determinazione feroce e cercare di poter sbloccare il risultato prima che lo facciano gli avversari"
. Un lavoro che Donadoni ha fatto e sta facendo in questi giorni con il campionato fermo per gli impegni delle Nazionali.
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
Potrebbe interessarti: https://www.parmatoday.it/sport/conferenza-roberto-donadoni-roma-parma-2-0.html
Seguici su Facebook: https://www.facebook.com/ParmaToday

WEISS CROCIATO VIA INTER? PALETTA LA CHIAVE - Se Donadoni lavora con la squadra per conquistare punti già contro il Pescara, gli uomini mercato del Parma sono già al lavoro per la prossima stagione per dare al mister (sembra aver confermato la sua permanenza alla guida del Parma per la prossima stagione, ma nel mercato non si sa mai) una squadra degna di questo nome. Di certo si dovrà fare i conti con partenze eccellenti, Paletta il più richiesto, assieme ai vari Belfodil e Biabiany, ma qualcosa in entrata accadrà. Detto di Gabbiadini (nonostante le smentite del procuratore), l’interesse di Leonardi si è spostato anche su Weiss. Il giocatore, prossimo avversario dei gialloblù, difficilmente resterà dove si trova ora, ed è entrato nel mirino di parecchi club che contano, anche nella Premier League. Ma potrebbe eseguire gli ordini di Donadoni nella prossima stagione. Intanto dall’entourage del giocatore filtra poco o nulla, nessuno cerca di cambiare l’obiettivo dalla salvezza, che si fa sempre più difficile. Delli Carri, direttore sportivo dei delfini, intervistato da Parmatoday.it, in merito alla questione ha smorzato i toni e ha confermato che “l’unica cosa che preme al club è la salvezza. Di mercato è presto parlare. Weiss? Non so cosa faccia lui, il giocatore ha tanti estimatori, è chiaro, ma non voglio parlare di questo”. E tra i tanti c’è anche l’Inter. Secondo la redazione di Teleducato, Moratti lo avrebbe già bloccato e sarebbe disposto a girarlo al Parma per avere Paletta. Il difensore argentino piace e, salvo colpi di scena, difficilmente sarà trattenuto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Il Covid torna ad uccidere: muore una donna

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Aereo precipita a Cremona: muore il pilota 54enne di Fontevivo

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento