Giovedì, 29 Luglio 2021
Sport

Cuore Parma: 2-2 a San Siro e impresa sfiorata

Il Milan trova il pari solo al 91', con Hernandez

Foto Ansa

Dal nostro inviato
MILANO - Pari e patta, c'è rammarico per il gol arrivato al 91', quello di Theo, ma va detto che il Milan ha colto quattro legni. E assediato a lungo la squadra di Liverani, uscita indenne da San Siro. 

Liverani sceglie Brugman in regia, Scozzarella si siede anche in vista della partita fondamentale con il Cagliari, in una logica di turnover che premia l’uruguaiano, impegnato a contenere Brahim Diaz, e a proporsi davanti per innescare Cornelius, ancora preferito a Inglese. Pioli ritrova il Parma, forte dei numeri da rullo compressore, attacca con Rebic, sostenuto da Diaz e Calhanoglu. Liverani aveva chiesto una partita coraggiosa e attenta, per i primo 27’ trema solo una volta, quando in uscita Iacoponi non è perfetto e Osorio si fa prendere alle spalle dal taglio di Rebic. Gol, ma il Var annulla per fuorigioco. Il Parma intanto era passato al 13’, tutto vero, con un gol di Hernani, su assist di Gervinho che si invola a sinistra, e invita il brasiliano a piazzare il destro. Gol. Da qui in avanti il Parma gioca al rimpiattino, mette la testa nel guscio e li resta per gran parte della partita. Il Milan fa la partita, come era prevedibile, punto da Hernani, si riversa con rabbia nella metà campo del Parma, prima in maniera confusa, poi con senno a tessere trame che quelli del Parma leggono a fatica. Due traverse, una di Brahim Diaz, una di Calhanoglu che fa tremare Sepe. Milan sfortunato, il Parma guarda in cielo e ringrazia.

Pioli nel secondo tempo si affida ad Hauge e Leao,  ma il Parma passa dopo quarto d’ora. Inserimento di Hernani, cross per Kurtic che di testa insacca. Dura poco il doppio vantaggio, proprio Hernani, il migliore in campo, si perde Theo che accorcia su assist di Calhanoglu. Il forcing rossonero si traduce nel quarto legno, prima di sfociare nella doppietta di Hernandez. Amaro in bocca, punto prezioso.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Cuore Parma: 2-2 a San Siro e impresa sfiorata

ParmaToday è in caricamento