Domenica, 26 Settembre 2021
Sport

Mercato, bilancio e strategie per il futuro: l'agenda di Krause va oltre Milan e Juventus

Il presidente americano, intenzionato a essere sempre più presente e a prendere in mano il comando, è atteso in settimna: sul tavolo appuntamenti importanti in ottica futura

Il supporto a distanza presto si tradurrà in sostegno in presenza. Kyle Krause non si limiterà più – da qui alla sosta - a fornire rassicurazioni via Tweet, in settimana il presidente americano sarà a Parma, dove si tratterrà fino alla partita con la Juventus, in programma il 19 di dicembre al Tardini. Prima della sfida con i bianconeri, sentitissima da queste parti, ci saranno due impegni fondamentali per la corsa del Parma alla salvezza: la sfida di San Siro contro il parmigiano di Berceto Stefano Pioli e il Cagliari che è stato di Marcello Carli, nel giorno del 107esimo compleanno dei crociati. A proposito di Carli, sarà una settimana importante anche per il direttore sportivo, che forse più di tutti assieme al suo vice Alessandro Lucarelli, intratterrà Krause nella sua fitta agenda parmigiana.

Il presidente americano incontrerà i dirigenti crociati per discutere principalmente del mercato, oltre che per fare un bilancio di queste prime dieci giornate. Dipenderà dalla posizione di classifica che il Parma ricoprirà da qui alla sosta, ma il piano per intervenire è già avviato, con l'intento di proseguire la strada intrapresa. La coppia toscana Carli-Lucarelli ha cominciato da tempo a muoversi nella direzione dettata dalla strategia preferita da Kyle Krause: spazio ai giovani. Cavalcare l’onda verde continuando a svecchiare la rosa, è questa l'intenzione, ascoltando le richieste che giungeranno via mail sulla scrivania di Marcello Carli per i big crociati, sul mercato dallo sbarco dell’alleato Kyle.

Si compra solo se si vende, nelle intenzioni di Krause dovrebbe essere più o meno così, con lo stanziamento di un budget che dovrebbe aggirarsi attorno alla quindicina di milioni, parte dei quali saranno destinati alla cura dell’Academy, inteso come settore giovanile nel quale il presidente crede particolarmente. L’americano dimostra di avere una visione futuristica, sicuramente improntata sull'auto-sostenibilità e che mira a far crescere i giocatori del presente, gli stessi che saranno premiati come tasselli fondamentali per la squadra del futuro.

Gli investimenti fatti durante la finestra estiva indicano in modo netto la strategia, che sarà ancora quella del contenimento dei costi di gestione e dell’abbassamento dell’età media della rosa. Sfrondando il monte ingaggi e investendo sui giocatori del domani, Krause sa di andare incontro a un rischio più o meno calcolato. In Serie A, a meno che un allenatore non abbia sottomano un manipolo di giovanotti notevoli, è difficile fare punti, che sono poi quelli che fanno la differenza, da che mondo è mondo. Già il giusto mix tra esperti e meno esperti non garantisce l’arrivo al traguardo, Liverani sarà pure rassicurato dalla proprietà americana, ma sa pure lui di essere legato ai risultati. E tranquillo, almeno fino alla sosta. Poi sarà fatta la tara anche su di lui.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mercato, bilancio e strategie per il futuro: l'agenda di Krause va oltre Milan e Juventus

ParmaToday è in caricamento