menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto Inglese - Foto Ansa

Roberto Inglese - Foto Ansa

Missione D’Aversa, recuperare Inglese: Kulu fa le visite a Torino

L’attaccante difficilmente sarà della partita, possibile vada in panchina

Il primo dell’anno Roberto D’Aversa l’ha trascorso a Collecchio. Pranzo con la squadra, poi allenamento. La missione, prima dell’apertura ufficiale del mercato (a proposito, Kulusevski è atteso a a Torino per le visite mediche con la Juventus), è quella di recuperare Roberto Inglese. In attesa dei botti che porterà gennaio, il Parma resta in ansia per il suo attaccante, che ha ritrovato il campo anche solo parzialmente ed è tornato a lavorare in gruppo dopo più di due mesi d’assenza. 

Quello alla caviglia è uno degli infortuni più delicati, bisogna sempre agire con cautela e dopo il programma di recupero differenziato che ha svolto l’attaccante, una volta scongiurato il rischio di operazione, D’Aversa spera gradualmente di poterlo recuperare e almeno averlo a disposizione per la partita con l’Atalanta, in programma il 6 gennaio al Gewiss Stadium di Bergamo. 

I sei punti che separano in classifica Parma e Atalanta non rendono onore alla distanza ‘tecnica’ che c’è tra le due rose. La Dea viene da un 5-0 sonoro rifilato al Milan, in una partita senza storia che ha visto il diavolo soccombere senza possibilità di reazione. D’Aversa sa che se te la vai a giocare a Bergamo rischi di essere surclassato sul piano fisico, oltre che tecnico e sa anche che se vai a fare le barricate rischi comunque di crollare sotto i colpi di una squadra che va a mille all’ora e copre il campo in ogni zona. Concedendo anche qualcosina al contrattacco degli avversari, ma senza Gervinho per il Parma diventa difficile trovare vie di fuga negli eventuali spazi che l’Atalanta lascia. 

L’esterno è rimasto in Costa d’Avorio, gode di un permesso societario e appena rientrerà in sede probabilmente si aggregherà con il resto dei compagni. La lesione di primo grado riportata durante la gara con il Brescia deve essere smaltita del tutto, D’Aversa non vuole rischiare di perderlo ulteriormente. Con Cornelius ai box e Inglese a mezzo servizio, per il Parma diventa difficile preparare una partita così difficile - al netto dell’abitudine del tecnico di lavorare a ranghi ridotti -. Con Kucka tornato a disposizione, davanti potrebbe toccare a lui tenere impegnata la retroguardia di Gasperini e all’ex Kulusevski (ormai prossimo a diventare un giocatore della Juventus) cercare di reggere il ritmo infernale che i crociati troveranno a Bergamo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Zone rosse e arancioni per altri due mesi: Parma a rischio

Attualità

Temporali e piene dei fiumi: allerta rossa nel parmense

Benessere

I 5 DPI più efficaci per contrastare il Covid-19

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 2 morti e 70 nuovi casi

  • Cronaca

    Parma resta in zona arancione

  • Sport

    Vigilia contro la Samp, D'Aversa: “Abbiamo ancora qualche infortunio”

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento