menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Emanuele Calaiò con Nevio Scala - foto parmatoday.it

Emanuele Calaiò con Nevio Scala - foto parmatoday.it

Parma, allarme Calaiò: si prova a recuperarlo per sabato

Il calciatore ha contratto una piccola distrazione muscolare meno grave del previsto. Difficile sia a disposizione con il Modena, in preallarme Guazzo

Dal nostro inviato

COLLECCHIO - Dopo la prematura eliminazione dalla Coppa Italia, il Parma si è subito tuffato in clima campionato. L'allenamento di lunedì mattina è servito a chi non ha giocato per incamerare forza lavoro e a chi ha giocato per eliminare qualche tossina accumulata durante l'incontro con il Pro Piacenza, non proprio brillantissimo. Apparsi distratti, soprattutto nella fase difensiva, i ragazzi di Apolloni sono stati 'torchiati' alla ripresa in vista del delicato impegno del Braglia. A Modena li aspetta una gara tosta, sia perché è l'esordio e si sa che questi sono sempre delicati e non  hanno un copione scritto, sia perché si affronta una concorrente attrezzata che può risultare fastidiosa. Se poi ci metti che è un derby, beh, tutto si appesantisce e nello stesso tempo si fa più avvincente. Il Parma è chiamato comunque a vincere per mettere a tacere qualche vocina polemica che ha accompagnato le prime uscite. Tutt'altro che brillante, la squadra di Apolloni viene da un periodo di fatiche fisiche che si stanno facendo sentire. I carichi di lavoro si avvertono e tuttavia, alla lunga, potrebbero rappresentare un problema per una partenza sprint nella quale verosimilmente non ci sarà Emanuele Calaiò. Nella partita contro il Pro Piacenza, l'Arciere ha sentito un colpo alla coscia sinistra e si è bloccato dopo una mezz'oretta. Gli esami hanno evidenziato una piccola distrazione muscolare che lo terrà quasi certamente fuori dalla sfida contro il Modena. Nulla di preoccupante, sia chiaro, ma il giocatore seguirà un programma di terapie fino a giovedì, quando poi proverà a sforzare il suo fisico con dei carichi di lavoro finalizzati alla preparazione della sfida contro i canarini. Vedremo come reagirà.  Rischiare non converrebbe a nessuno, neanche a lui che ha bisogno di tempo per entrare in forma. In caso di forfait, vicino ad Evacuo potrebbe esserci spazio per Matteo Guazzo che intanto continua ad allenarsi per mettere in difficoltà Apolloni. Apparso più in palla di Nocciolini, anche se Gigi preferisce lui o Melandri a un duo 'pesante' come potrebbero essere Evacuo-Guazzo, Matteo pedala silenziosamente in attesa del suo momento. Ha già dimostrato che di lui ci si può fidare e che in questa categoria può davvero fare la differenza soprattutto se si allena come sta facendo attualmente.

MERCATO - A proposito di attaccanti, davanti c'è un certo affollamento, dato che tra i convocabili c'è anche Christian Longobardi, eroe della passata stagione. Il bomber, entrato nel cuore dei tifosi, potrebbe salutare la settimana prossima. Per lui tante richieste da squadre di D e, a questo punto, zero sicurezze da parte del Parma. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    I parmigiani e il vaccino: aumentano gli scettici

  • Attualità

    Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento