Nazionale, Prandelli vede "crociato": Parolo si, Paletta si spera. E Cassano?

Grandi novità per le prossime due gare con Germania e Nigeria: nel nuovo centrocampo dovrebbe trovar spazio il "bomber" del Parma e si accellera per avere anche il difensore. Per FantAntonio nuova bocciatura?

Marco Parolo in Nazionale

E' attesa per domenica sera la lista dei convocati di Prandelli per le due gare della Nazionale con Germania e Nigeria. Un'attesa che non coinvolgera solo le "Big" del nostro campionato ma anche il Parma del trio Ghirardi-Leonadi-Donadoni. Si potrebbe pensare che l'attesa possa essere per la convocazione di Antonio Cassano che ritroverebbe la maglia azzurra dopo l'Europeo del 2012 ma non è così. Nei pensieri del ct Prandelli, infatti, ci sarebbero Marco Parolo e Gabriel Paletta. Il centrocampista ex Cesena, capocannoniere dei crociati con 5 gol, verrà convocato per le due amichevoli degli azzurri ritrovando così proprio colui che lo lanciò in Nazionale nel 2011 per gli impegni con Slovenia ed Ucraina, debuttando con quest'ultima. Una convocazione che andrebbe a premiare l'ottimo rendimento del centrocampista ormai leader del centrocampo crociato con 963 minuti giocati su 990, sempre titolare, cinque gol e due assist. Un bottino che sembra aver convinto Prandelli e non solo. Sembra, infatti, che Parolo sia finito nelle mira del Milan intenzionato ad attuare una mini-rivoluzione per gennaio visto il periodo critico della squadra. Ora però c'è la maglia azzurra, tanto sperata dal giocatore e conquistata grazie a quella crociata. La maglia rossonera può attendere.

ANCHE PALETTA PER PRANDELLI - Non c'è solo Parolo nelle mira del ct della Nazionale. Oltre al centrocampista potrebbe trovare spazio nella lista degli azzurri anche il difensore Gabriel Paletta con all'attivo una sola gara su undici a causa di un problema al tendine di achille ma pronto a rientrare contro la Lazio. Il difensore è in possesso della doppia cittadinanza, argentina e italiana, e non è un mistero che piace a Prandelli. Già per l'Europeo del 2012 il ct azzurro chiese una scelta al difensore, o la maglia azzurra o quella dell'Argentina. La risposta tardò ad arrivare ma ora la musica è cambiata con la Figc che sta accellerando le pratiche per poter convocare il giocatore crociato e avere una valida alternativa a Chiellini che dovrebbe saltare la convocazione per via di un infortunio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

E CASSANO... - Difesa e centrocampo con un elemento "crociato", manca l'attacco, manca Antonio Cassano. Salvo sorprese dell'ultimo minuto FantAntonio non verrà convocato nonostante l'ottimo inizio di campionato con il Parma. Il buon gioco, i tre assist e i quattro gol sono ancora poca roba, forse, per Prandelli che sembra intenzionato a puntare su altri giocatori come Giuseppe Rossi, Mario Balotelli, Alberto Gilardino, Osvaldo, Giovinco. La speranza, però, è l'ultima a morire e l'esperienza di Marco Parolo insegna.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid: a Parma sei positività tra il personale scolastico

  • Referendum del 20 e 21 settembre: tutte le informazioni sul voto

  • Coronavirus, Parma seconda in regione per numero di casi: 21 in più

  • Il Babbo più Bello d'Italia è il parmigiano Alessio Chiriani 

  • Parma-Krause: in arrivo i milioni degli americani

  • Apre un bed and breakfast ma non comunica le generalità dei clienti alla Questura: titolare denunciata

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento