Nicola esalta Inglese: "Già a Lumezzane era impressionante: quella volta che mi disse..."

Il tecnico lo ha 'adottato' alla prima esperienza lontano da casa: "E' un ragazzo straordinario, merita il meglio"

Foto Ansa

E’ stato Davide Nicola uno dei primi a riconoscere in Roberto Inglese le doti di attaccante del futuro. Alto, dotato di una buonissima tecnica di base, fisico possente. Era difficile spostarlo già a Lumezzane, quando le strade dei due si incrociarono: "Il secondo anno – spiega Nicola a ParmaToday.it – è stato molto positivo. Avevo notato già che poteva darci una grande mano. Mi ricordo che in 22 presenze è riuscito a darci un buon contributo in termini di gol. Ne ha segnati 8. In Coppa Italia, alla prima partita è stato impressionante: ha realizzato una tripletta contro la Pro Patria. Lì ho capito che avremmo avuto a che fare  con un grande attaccantePurtroppo successivamente è stato frenato da un lungo infortunio, si è rotto la tibia". Un guaio che avrebbe abbattuto chiunque. Soprattutto un giovane come lui che era in rampa di lancio. "Ma si è rimesso in fretta - spiega il tecnico - , anche questa l’ho letta come sintomo di grande volontà e impegno. E' rientrato per le ultime 15 giornate e ha segnato 5 gol, imponendosi con forza. L’anno dopo io sono andato a Livorno con il mio staff, ma sono rimasto in contatto con la realtà di Lumezzane. Ricordo come Inglese fosse riuscito ad essere decisivo: ha realizzato 13 gol, garantendo il suo abituale senso di sacrificio. E’ un ragazzo serio, sensibile, intelligente ed educato. Merita il meglio. Quando era giovane diceva sempre che era fondamentale eseguire bene il primo passaggio, il primo tiro, il primo stop. Da come eseguiva queste tre azioni avrebbe poi capito in che verso sarebbe andata la sua giornata. Se fosse riuscito a entrare bene in partita o meno”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento