rotate-mobile
Lunedì, 24 Gennaio 2022
EL MUDO

Nuova posizione, più responsabilità e leadership: il Parma scopre un nuovo Vazquez

I crociati riprenderanno ad allenarsi martedì 4 gennaio a Collecchio. Iachini aspetta rinforzi e intanto si gode il centrocampista argentino, già arrivato a 5 gol e 2 assist in uno scorcio di campionato in chiaro-scuro

La missione di Beppe Iachini, quella sbandierata e condivisa dalla società di portare il Parma in Serie A, passa senza dubbio anche dai piedi di Franco Vazquez. Il centrocampista italo-argentino ha vissuto una delle sue parentesi migliori proprio sotto la gestione Iachini a Palermo. El Mudo era fuori rosa all’epoca, si allenava da solo su campi di Boccadifalco, scelta di Zamparini in persona, fino all’arrivo di Beppe che aveva individuato in lui le potenzialità per dare inizio alla scalata: qualche domenica con le giovanili, Vazquez aveva già scelto di andare via perché nessuno nutriva fiducia nel calciatore, poi il reintegro in pianta stabile per volere di Iachini che lo aveva convinto a rimanere. Con la promessa di valorizzarne le doti e di portarlo in Serie A, impegnandosi di fare da garante con Zamparini. 

Premiato dal presidente, il Palermo era riuscito ad arrivare in Serie A anche grazie al talento del numero dieci del Parma che - a dire la verità - si trovava in buona compagnia in quel periodo in rosanero. Al Parma potrebbe non bastare il miglior Vazquez, serve una bella dose di personalità, tecnica e carisma portata in dote dal mercato. Lo spera Iachini, che intanto ha ritrovato Vazquez più maturo. Al mudo, Beppe ha chiesto di essere leader della squadra, di fare da esempio per i più giovani e di essere più convinto negli ultimi metri di campo. Proprio per questo ha pensato bene di lavorare sulla sua posizione: Iachini lo vede più vicino alla porta in pianta stabile, dietro alle due punte per aumentare il peso dell’attacco e sfruttare l’abilità del mudo che sa galleggiare come pochi tra le linee. Rispetto a quel Vazquez di una decina di anni fa, Iachini ritrova un calciatore più consapevole, forse meno spensierato e con meno passo (non ché Franco brillasse per rapidità già ai tempi), ma più cresciuto e responsabile. Lo ha reso tale anche l'attesa per il maschietto che sua moglie Agostina gli donerà in primavera. In attesa del piccolo Valentin, el mudo si concentra sul Parma.

Riservato, ha sempre parlato poco, preferendo dare parola al campo. Che intanto ha mostrato un Vazquez già decisivo: per Iachini è sicuramente uno dei pochi motivi per sorridere. In 16 presenze ha messo insieme 5 gol e 2 assist. Non solo: ha creato 27 occasioni da gol, in pochi sono riusciti a fare meglio in tutta la Serie B. Sono 36 i dribbling riusciti. In attesa di ritrovarsi tutti a Collecchio, Vazquez si è goduto il capodanno assieme alla moglie Agostina Moroni in Costa Azzurra, tra Nizza e Montecarlo. Prima di rituffarsi in campionato, dove lo attende un tour de force proibitivo. Ma non per el Mudo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova posizione, più responsabilità e leadership: il Parma scopre un nuovo Vazquez

ParmaToday è in caricamento