Rugby, Aironi: scelta la formazione per la trasferta in casa degli Ospreys

Domani sera gli Aironi tornano in campo a quasi un mese di distanza dall’ultimo impegno ufficiale, ovvero l’ultima partita del girone di Heineken Cup a Leicester

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ParmaToday

Domani sera gli Aironi tornano in campo a quasi un mese di distanza dall’ultimo impegno ufficiale, ovvero l’ultima partita del girone di Heineken Cup a Leicester.

Dopo la sosta forzata a causa della neve caduta la scorsa settimana e che ha fatto saltare la sfida con Munster, la squadra di Rowland Phillips ritorna nel quindicesimo turno di RaboDirect PRO12 con la trasferta di Swansea per far visita agli Ospreys (arbitra l’italiano Marius Mitrea, calcio d’inizio alle 20,30 italiane, non è prevista copertura tv da parte delle emittenti gallesi).

I gallesi sono al momento secondi in classifica ma, seppur reduci dalla vittoria di Murrayfield contro Edimburgo, hanno vissuto una settimana travagliata culminata con l’addio immediato alla formazione di Swansea del Director of Coaching Scott Johnson e del capo allenatore Sean Holley, sostituito alla guida della squadra da Steve Tandy, ex terza linea proprio degli Ospreys che farà dunque il proprio esordio nel ruolo di head coach nella partita di domani sera.

Quella degli Aironi sarà ovviamente una squadra rivoluzionata rispetto al solito, sia a causa degli infortuni (ancora out Trevisan, Williams, Buso, Ongaro, Orquera, Sole e Robertson) sia a causa delle limitazioni all’utilizzo dei giocatori convocati in Nazionale. Dei dieci Aironi convocati tra i 30 che da domenica si ritroveranno a Roma per preparare la partita con l’Irlanda, solo Giulio Toniolatti, Simone Favaro e Mauro Bergamasco saranno della partita. Unico permit player convocato è l’ala del Rovigo Riccardo Pavan, che può così tornare a fare coppia col gemello Gilberto.

Sarà Alberto Benettin a coprire il ruolo di estremo, con Giulio Toniolatti e Sinoti Sinoti alle ali a completare il triangolo allargato. La coppia di centri sarà formata da Gilberto Pavan e da Gabriel Pizarro. In mediana invece la scelta è caduta sulla coppia formata da Naas Olivier e da Tito Tebaldi. Il mediano di mischia nocetano si conferma così il giocatore con più presenze nella storia degli Aironi salendo a quota 39 partite giocate.

Una delle novità più interessanti della formazione scelta dallo staff tecnico riguarda invece Simone Favaro, che giocherà con il numero 8. La terza linea sarà completata da Mauro Bergamasco e Nicola Cattina. In seconda linea ritorna dall’infortunio Joshua Furno, che giocherà al fianco di Carlo Del Fava. La prima linea sarà guidata dal capitano Roberto Santamaria, con Lorenzo Romano e Matias Aguero (a sua volta al rientro dopo 3 mesi).

In panchina prima convocazione per Antonio Denti, tallonatore classe ’90 prodotto delle giovanili del Viadana. I piloni in panchina saranno invece Alberto De Marchi e Totò Perugini. Si rivede anche George Biagi due mesi dopo la partita contro Ulster in cui segnò la sua prima meta in Heineken Cup prima di infortunarsi al ginocchio. Filippo Ferrarini in terza linea e Tyson Keats, Riccardo Pavan e Matteo Pratichetti tra i trequarti completano la panchina.

LA FORMAZIONE

15 Alberto Benettin; 14 Giulio Toniolatti, 13 Gilberto Pavan, 12 Gabriel Pizarro, 11 Sinoti Sinoti; 10 Naas Olivier, 9 Tito Tebaldi; 8 Simone Favaro, 7 Mauro Bergamasco, 6 Nicola Cattina; 5 Carlo Del Fava, 4 Joshua Furno; 3 Lorenzo Romano, 2 Roberto Santamaria (cap), 1 Matias Aguero.

16 Antonio Denti, 17 Alberto De Marchi, 18 Salvatore Perugini, 19 George Biagi, 20 Filippo Ferrarini, 21 Tyson Keats, 22 Riccardo Pavan, 23 Matteo Pratichetti. All.: Rowland Phillips.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento