menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Raffaele Palladino favorito su Belfodil - foto Tm News Infophoto

Raffaele Palladino favorito su Belfodil - foto Tm News Infophoto

Palermo-Parma 2-1. Iacobucci che gatta, crociati sconfitti e straultimi

I crociati partono bene, sprecano tanto sottoporta e vanno sotto con il gol dell'argentino che sfrutta una dormita colossale della difesa del Parma al 37'. Pareggia Palladino al 41' con un pallonetto delizioso. Al 28 s.t. Iacobucci non trova la palla e Barreto segna su punizione"

Il Parma ha un solo risultato a disposizione: vincere e sperare, pregare per ripartire. A Palermo non sarà facile, ma Donadoni va a giocarsela per tentare la risalta difficile e complicata. La montagna è troppo alta da scalare, servono funi resistenti per non cadere nel vuoto. Tra guai societari e situazione di classifica, c'è la voglia di cambiare le carte in tavola anche a rischio di far saltare il banco. Senza Mirante, ancora fermo ai box, senza Paletta che non è pronto, Donadoni si affida ai soliti noti. Iacobucci sarà difeso da Mendes, Lucarelli e Felipe, in ballottaggio con Costa. La situazione non è felice, ma attorno a Cassano si stringe una squadra che al momento è a caccia di anima e punti. Ristovski e Gobbi sulle fasce, con Lodi a fare lo skipper in mezzo al mare in tempesta. Galloppa e Mauri vicino, con Palladino al posto di Belfodil davanti. Nel Palermo, Iachini vuole il quinto risultato consecutivo, con Dybala e Vasquez davanti, nel 3-5-2 speculare a quello di Donadoni. Un solo risultato a disposizione, vincere.

IL COMMENTO IN DIRETTA

PROBABILI FORMAZIONI

palermo-2 PALERMO 3-5-2 70Sorrentino, 6Munoz, 12Gonzalez, 4Andelkovic, 89Moranella, 27Rigoni, 25Maresca (dal 56' Belotti), 8Barreto, 7Lazaar (dal 46' Daprela), 9Dybala, 20Vasquez

?

logoparma-2PARMA 3-5-2 22Iacobucci, 15Costa, 6Lucarelli, 19Felipe, 13Ristovski, 14Galloppa, 21Lodi, 8Mauri, 18Gobbi, 17Palladino, 99Cassano

?

Il Parma parte forte, sembra essersi messo alle spalle i problemi societari e di campo, gli infortuni non sembrano essere un problema per Donadoni che mette in campo una squadra cattiva, decisa nell'atteggiamento e spavalda. Tiene il Palermo basso, lo costringe a difendersi e ad abbassare il baricentro, governando la gara attraverso l'amministrazione di Galloppa e Lodi, e gli spunti di FantAntonio. In cinque minuti, tra 15' e 19', Cassano mette in port prima Ristovski che serve a Palladino un assist delizioso sciupato sottoporta, sia Gobbi che sciupa male a tu per tu con Sorrentino, impegnato prima da Galloppa e poi da Cassano. Al 23' è ancora Cassano a dettare i tempi e ad accendere la luce alla Favorita. Ma non sempre trova la collaborazione dei compagni, come nel caso di Ristovski che sbatte su Sorrentino, il migliore dei suoi, su servizio del barese. Tira a botta sicura, ma trova il muro e sulla ribattuta Palladino calcia fuori. In tutto questo il Palermo non si vede quasi mai, se ne sta rintanato nella sua metà campo, stranamente, e cerca di ripartire sfruttando Dybala e le geometrie di Vasquez che, al 21' coglie il palo e non trova il gol a Iacobucci battuto. Non c'è filtro a centrocampo, ne movimenti senza palla e la squadra di Iachini subisce la forza del Parma che sta provando a scrollarsi di dosso la paura e le incertezze. Ma di colpo, con un muro colpito da una piccola pietra, si sfalda e cade al 37' con Dybala che sfrutta la dormita della retroguardia crociata: tre tocchi e gol, su punizione. Uno schema che lascia di stucco Iacobucci, ma non Palladino che, al 41' su assist del solito Cassano, di fioretto segna l'1-1. I crociati partono bene, sprecano tanto sottoporta e vanno sotto con il gol dell'argentino che sfrutta una dormita colossale della difesa del Parma al 37'. Pareggia Palladino al 41' con un pallonetto delizioso. Al 28 s.t. Iacobucci non trova la palla e Barreto segna su punizione“. 

Il Parma lascia il campo a un Palermo arrembante che vuole prendere iniziativa subito e che non si scompone anche quando la squadra di Donadoni dava l'impressione che poteva gestore la gara. Troppi timori, pronti via Lucarelli perde una palla ma non gli costa nulla e, dopo che Cassano ha trascinato la squadra e messo in porta i compagni, prova un tiro che sfiora la traversa e si eclissa come la squadra che sotterra l'ascia e consegna il campo al Palermo che passa al 28' con gol di Barreto su punizione. Iacobucci complice non la vede ed esce tardi senza toccarla. Il gol ammazza il Parma che cade con l'espulsione di Felipe. Due ammonizioni nel.giro di minuti. Belotti non chiude, Mauri non pareggia e Belfodil non approfitta del regalo di Sorrentino. Finisce in 10 contro 10 per espulsione di Barreto. Parma stra ultimo

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 44 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Oggi il Dpcm: le scuole a Parma verranno chiuse?

  • Attualità

    Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

  • Cronaca

    Vaccinazioni per gli over 80: lunedì tra disagi e ritardi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento