menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, arrivano i nuovi e Palladino fa promesse: "Voglio fare tanti gol"

Presentati al Tardini i colpi del mercato gialloblu. Palladino, il più atteso, avrà l'11, Modesto il 23 e per l'ex stella della Cantera blaugrana ci sarà il 20. Modesto entusiasta: "Voglio rilanciarmi". Calvo: "Opportunità unica"

Ora è diventato ufficiale: il Parma li ha presentati, loro si sono presentati alla squadra e alla città. Loro sono i nuovi acquisti, i regali che Ghirardi e Leonardi hanno confezionato per Marino, regali che molto probabilmente il tecnico di Marsala scarterà contro la Juventus, provando a far inciampare la Vecchia Signora. Palladino, Modesto e Toni Calvo sono pieni di entusiasmo, Leonardi li accompagna e gli apre le porte del Tardini. Inevitabile che gli occhi siano puntati su Raffaele Palladino, il nuovo numero 11 dei gialloblu. 

"Sono contento della mia scelta e soprattutto della scelta della società che ha creduto in me e che spero di ripagare a suon di gol. Lo so, il gol non è mai stato il mio forte, ma giocare al fianco di un totem come Crespo mi aiuterà. Per me è un onore giocare con lui. L’ho conosciuto a Genova e so che è un grande, dentro e fuori dal campo. So che non ho mai segnato tanto, ma il mio obiettivo è quello di iniziare a farlo con continuità. Il dg Leonardi sa bene che con lui ho anche fatto una scommessa.  Titolare a Torino? Non lo so. Basta vincere. Anche un autogol andrebbe benissimo”.

"Mi piacciono i giocatori che, come Palladino, sanno toccare la palla" Lo dice Leonardi che confida molto nelle doti dell'attaccante napoletano. "Si tratta di un giocatore importante, lui sa di avere una grossa responsabilità qui, ma siamo sicuri che possa rispondere alle aspettative". Parole al miele per il neo acquisto gialloblu che ha buone probabilità di partire titolare contro la Juventus. Da Genova arriva anche un laterale sinistro che sino a qualche stagione fa era nel mirino delle grandi squadre. Molto vicino alla Roma.

Ho accettato subito quando mi è arrivata questa proposta – dice il mancino – e arrivo qui per tornare a esprimermi a certi livelli. Ho dato il meglio in una difesa a tre come con Mazzarri, ma con Gasperini a Genova partivo in una linea a quattro che diveniva a tre in fase offensiva. Adesso sono felice di poter giocare in una squadra che ama giocare bene al calcio. Pensiamo a salvarci in fretta, poi vedremo. Il mese di gennaio sarà fondamentale”. Su di lui scherza Leonardi: “Lo volevo all’Udinese. Ma il suo costo è schizzato alle stelle e per fortuna l’hanno comprato altri”.

Poi è il turno di Toni Calvo. Cresciuto nel vivaio del Barcellona, si tratta di un attaccante che ha giocato le ultime stagioni all’Aris Salonicco. Allenato da un ex tecnico del Parma, Hector Cuper. “Con lui però non ho parlato di questo club – dice Toni Calvo – perché ho avuto qualche problema negli ultimi tempi in Grecia. Ma Marques (l’altro spagnolo dei crociati, ndr) me ne ha parlato benissimo. È una città e un club dove si può lavorare bene. La Grecia mi ha aiutato molto a migliorare come uomo e come calciatore. Adesso mi gioco un’opportunità fondamentale nella mia carriera”.

Modesto arriva a titolo definitivo con un contratto che terminerà nel 2014, mentre Palladino è in comproprietà con la Juventus (il suo accordo scade comunque nel 2014). La doppia trattativa che ha compreso Antonelli e Paloschi ha portato nelle casse gialloblù una cifra vicina agli 8 milioni di euro, che con le cessioni del 2010 cancella le perdite dell’annata trascorsa in Serie B. Per Toni Calvo, invece, si tratta di un prestito con diritto di riscatto.

Calciomercato chiuso? Leonardi lo giura, ma si fa fatica a credergli. "Borini? Gran giocatore". La trattativa si è complicata, anche se tutto sembrava in dirittura di arrivo. Il Parma aveva chiuso con un accordo formale, ma sul genietto sono piombate altre squadre. "Pozzi? dice Leonardi- stiamo bene così". Vicino l'accordo con l'uruguayano Pereira, visto che Macheda è ormai un giocatore della Samp. Per Bojinov si fa avanti il anche il Cesena

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento