menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emanuele Calaiò si presenta: "Per vincere ci vuole lo spirito operaio, spero che il Parma torni in serie A"

Nevio Scala: "Questo nome era un obiettivo importante, è stato un lavoro difficile portato avanti da Minotti e Galassi, il suo curriculum lo obbliga ad essere un giocatore fondamentale"

Emanuele Calaiò si è presentato ufficialmente alla stampa la mattina del 10 agosto, dopo la seduta mattutina di allenamento. Il nuovo acquisto del Parma, classe 1982, nella sua carriera ha segnato 150 gol. Dopo le parole di Nevio Scala: "Questo nome era un obiettivo importante, è stato un lavoro difficile portato avanti da Minotti e Galassi. Il curriculum di Calaiò lo obbliga ad essere un giocatore fondamentale per il Parma". Emanuele Calaiò ha esordito con queste parole: "Perchè sono sceso in Lega Pro? E' solo una questione di categoria, a Parma si respira un contesto da serie A, dove spero che la società torni presto. Ringrazio tutti per lo sforzo che hanno fatto: i Direttori e il Presidente. Darò tutto me stesso per la città e per il gruppo: siamo in tre punte ma io sono diverso dagli altri, non sono una punta tradizionale. Riusciremo a vincere se andremo in campo con uno spirito da operai e non pensando di vincere solo perchè siamo il Parma. Anche se hai fatto gol in serie A e in serie B ciò non vuol dire che puoi fare sfracelli in Lega Pro, che è un Campionato durissimo. Lucarelli? Ha 39 anni e sembra un ragazzino". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Attualità

Scuola Bottego, piano allagato: gli alunni tornano a casa

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento