menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Guazzo morde il freno: "Sto recuperando, sono indietro ma voglio dare qualcosa al Parma"

"Non so se domenica sarò titolare, rispetto le decisioni del mister e sono d'accordo quando dice che certi equilibri è difficile toccarli. Spero di riprendermi, sto lavorando sodo"

Dal nostro inviato
Guglielmo Trupo

COLLECCHIO - Quando sei in pista e smetti di ballare all'improvviso è brutto. Più o meno è quello che è successo a Matteo Guazzo, che stava piano piano ritrovando la forma, dopo un inizio non dei migliori. Tra problemi di ambientamento e questioni di gerarchia, l'attaccante ha trovato poco spazio ed è stato più al centro di polemiche che del gioco di Apolloni. Che adesso può contare su di lui: "Giovedì in particella ho giocato, ma non penso che gli equilibri vadano rotti quando la squadra va bene. Io sono ancora indietro, giocherei anche subito ma capisco che non è il mio momento. Sarei felice di ritagliarmi quei 15, 20, minuti, perché voglio tornare a giocare e a segnare. Per dare qualcosa di buono a una squadra, a una piazza che mi ha voluto. Voglio essere riconoscente, sdebitarmi con la società che mi ha accolto bene. E voglio puntare all'Altovicentino, perché partite come queste mi piace giocarle. Vorrei mettere in difficoltà l'allenatore. Io penso che chiunque giochi faccia bene, tocca al tecnico decidere perché siamo importanti tutti. Penso però che chiunque giochi cambi poco il discorso. Abbiamo fatto partite senza punte e abbiamo vinto, dimostrando di essere una squadra forte. Mi spiace per Musetti che ha avuto un problema fisico e poi è stato espulso. Più o meno quello che è successo a me. Lui è mio amico oltre che essere un buon giocatore, gli dico che deve stare tranquillo e lavorare. Siamo una squadra compatta che Sto arrivando! Aspettare il momento giusto per colpire e che ha capito di avere grosse qualità e possiamo risolvere la partita in ogni modo. Questa è una questione mentale e per ciò va dato merito al mister che è stato bravo a non lasciare nulla al caso. Abbiamo dimostrato di saper aspettare senza avere paura degli altri. Siamo consapevoli dei nostri mezzi".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Altro tonfo, il Parma perde partita e speranze di salvarsi

  • Cronaca

    Covid, salgono i contagi: quasi 200 in 24 ore

  • Cronaca

    Parma torna arancione: ecco cosa cambia da lunedì

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per chi ha dai 70 ai 74 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento