menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma 1913-Imolese 0-0 LE PAGELLE | Male Baraye, super Zommers

I crociati sbattono sul muro dell'Imolese e pareggiano per la quarta volta. Poche idee, tradiscono i big

Dal nostro inviato
Guglielmo Trupo

PARMA - Ecco le pagelle di Parma 1913-Imolese 0-0

Zommers 7,5 – Decisivo in almeno tre circostanze, due su Ferretti. Se il Parma rimane in gara lo deve a lui che salva sull’attaccante e su Selleri. Affidabile, cresce sempre più e da sicurezza ai compagni.

Messina 5 – Sbaglia l’approccio come tutta la squadra, va in affanno su Selleri che si muove per tutto il fronte d’attacco non dandogli punti di riferimento. Esce senza incidere.

dal 51’ Adorni 6 – Regala al Parma freschezza e lucidità, con le sue sgroppate poderose. Mette a posto la fascia destra e regala una soluzione ai compagni.

Cacioli 6 – Va in affanno contro Ferretti ma strappa la sufficienza. La coppia difensiva stavolta ha pane per il loro denti, e viene graziata dalle polveri bagnate degli attaccanti dell’Imolese.

Lucarelli 6 – Le sue 250 presenze sono un traguardo storico. Forse troppo emozionato, si lascia prendere la mano e prova in tutti i modi a fare gol. Ma non ci riesce e a volte non riesce nemmeno ad arginare l’imprevedibilità di Ferretti che lo beffa in qualche occasione. Se la cava con l’esperienza e la classe.

Agrifogli 5,5 – Spinge poco, anche perché a sinistra il Parma non ci gioca. Anche lui va in affanno nella prima mezzora, e tende ad andarci sempre. Meglio in fase di spinta, quando aiuta raramente la squadra ad affacciarsi.

Rodriguez 5 – Male anche il paraguayano nel primo tempo più brutto del nuovo Parma al Tardini. Congelato, è troppo lento, poche idee e poca legna.

Corapi 5,5– Non è quello visto nelle ultime uscite perché forse gli manca la sicurezza di Giorgino, quella che gli permette gli inserimenti in area avversaria. Si sbatte e corre come sempre ma in fase di impostazione non è sempre al meglio.

Lauria 5,5 – Servivano i suoi strappi nell’uno contro uno, non sono sempre arrivati e per questo, anche per questo, la squadra è stata prevedibile, più prevedibile del solito. Ma è l’unico a calciare con insistenza, trovando la porta con una punizione bellissima.

Baraye 5 – Lento, impacciato, arrabbiato, Yves non decolla. Potrebbe intimorire tutti con la sua forza e la sua classe, ma non lo fa e si intestardisce peccando di presunzione.

Musetti 5- Poco mobile, non la vede quasi mai e fa poco per smarcarsi dalla rete che Pagliuca costruisce per fermare lui e i suoi compagni. L'unica volta che decide di uscire dal torpore si becca un calcione. Rigore che l'arbitro non concede. 

Vignali 5 – Ha la possibilità di farsi notare, ma non incide anche perché da quel lato, il Parma non attacca. Generoso, prova lo spunto ma non è sempre pronto al cambio passo. Marcato strettissimo, esce per Melandri.

dal 57’ Melandri 6 – Il Micio prova a graffiare ma sbatte sul palo. Gioca dieci metri dietro a Musetti, dovrebbe provare a salire sulla sua stessa linea. Non lo fa, preferisce giocare da lontano e non sempre si fa trovare pronto.

Apolloni 5,5 – La squadra va subito in difficoltà, stavolta non esce nemmeno nel secondo tempo, quando di solito asfalta gli avversari. Ci prova a raddrizzare una partita nata male, salvata da Zommers. Un punto con il Forlì che pian piano si avvicina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Altro tonfo, il Parma perde partita e speranze di salvarsi

  • Cronaca

    Covid, salgono i contagi: quasi 200 in 24 ore

  • Cronaca

    Parma torna arancione: ecco cosa cambia da lunedì

  • Cronaca

    Vaccino: al via le prenotazioni per chi ha dai 70 ai 74 anni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento