menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma 1913 | Apolloni il perfezionista: "Bene ma non benissimo, non sono soddisfatto al 100%"

Melandri: "Mi trovo meglio a giocare largo. Concorrenza? È sana" - L'attaccante autore di una buona prova spiega: "Ci sentiamo pronti ma il campionato non si vince a mani basse"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
 APOLLONI: 'DOBBIAMO ESSERE PIU' VELOCI NEL MUOVERE LA PALLA'-  'Il commento di mister Apolloni dopo il 10 a 0: "Le gambe erano pesanti ma dobbiamo essere più veloci nel muovere la palla. Il 4-2-3-1 si adatta molto ai giocatori che ho, giocavamo con Baraye trequartista che è bravo tra le linee, siamo stati bravi a sfruttare i movimenti dei nostri attaccanti ma dobbiamo migliorare. Non sono pienamente soddisfatto perché sono fatto così. Ma dobbiamo migliorare in tutto. Con il Pontedera sarà delicata perchè dobbiamo fare delle scelte. Baraye?  Può fare tutto, gli chiedevo sia a lui che a Musetti di stare vicini per provare certi movimenti. Ha qualità importanti che vanno sfruttare al meglio, lui sa anche segnare, e un giocatore che può fare al caso nostro. un attaccante che faccia salire la squadra mi aiuterebbe di più,  ma Musetti si sta muovendo bene. Questa sera faremo altre valutazioni su tutti i giocatori".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
MELANDRI: 'SONO SODDISFATTO DEI PRIMI GIORNI' - Micio Melandri è soddisfatto, ha segnato e ha corso tanto. Il suo commento a fine gara. "E' un campionato difficile perché incontriamo squadre che si chiudono e tocca a noi poi rispondere. Io preferisco giocare esterno o vicino a una punta perché posso scambiare la posizione con chi è davanti ma direi che sono soddisfatto di questi primi giorni. Al di là del risultato, abbiamo risposto bene a livello atletico e siamo contenti. C'è concorrenza davanti? Non mi spaventa ed è più stimolante per noi lottare e guadagnarmi il posto". 

È un Parma che rumina gioco e convince. Apolloni, in nome della duttilità tattica che gli piace tanto, aspetta sempre un attaccante ed è per questo che il test contro la Langhiranese è una prova importante per Musetti e Melandri, schierati dal primo minuto assieme a Melandri. Il micio è più mobile e propenso per fisico e cognizione calcistica, a giocare all'esterno ed è lì che fa vedere le cose migliori. Parte dalla mancina e si accentra, per sfoderare assist e creare gli inserimenti dei compagni. Con lui sulla trequarti gioca Baraye che mostra una tecnica notevole e una buona velocità nel ricercare il fraseggio con i compagni e la porta.

.

A completare il trio dietro Musetti ci pensa Vignali, elegante ed efficace, molto utile nelle due fasi. Uno che piace, insomma. E piace pure quel giovane baldo di Michele Messina, terzino tutto fare, che abbatte il muro frivolo della formazione ospite e crea parecchi grattacapi agli avversari. Dalla sua zona di campo nasce la prima azione da gol con un ottimo cross di destro che cade sulla testa del nove crociato, Musetti. È il preludio al gol che arriva più tardi, con lo stesso attaccante che insacca dopo un rimpallo a porta vuota. Il raddoppio è firmato Baraye, con un destro centrale che spiazza Mingardi. Tocca ancora a Musetti firmare il tris. Una punta mobile che gioca per sé e la squadra, favorisce gli inserimenti dei compagni e attacca in profondità quando c'è bisogno. Melandri poi firma il quarto centro, pregevole fattura del micio che insacca di sinistro sul palo lontano. Baraye arrotonda il risultato con un 5 a 0 che legittima la superiorità tecnica, gongiata da Vignali con un destro elegante e preciso che si insacca alla destra del portiere. Gonfiata dal sesto centro.

Nel secondo tempo Apolloni rimescola le carte e dà spazio a tutti gli altri. C'è grande attesa per Traykov, trequartista di lusso, con Lauria che spazia su tutto il fronte. Fronte d'attacco che non dà punti di riferimento. E Sereni firma il 6 a 0 con un colpo di testa centrale. Arriva anche il 7 a 0 di Lauria. E' una festa non solo sugli spalti ma anche in campo. Il gol nunero 8 lo segna Sereni difendendo la palla con mestiere e girandola in gol. Arriva anche il 9 a 0 targato da Fabio Lauria. Punizione dal limite a giro e gol. Arriva anche il 10 a 0. Lo firma Buttaccio con un diagonale. E Apolloni applaude. 

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Ponte della Navetta, Alinovi al Ministero: “Aprirlo entro Pasqua”

  • Attualità

    Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento