menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Viaggio nell'annus horribilis del Parma: la compattezza, i tifosi e i record europei (parte 4)

Ultima tappa: il Parma vince e convince, sorretto da tifosi straordinari che si distinguono per attaccamento alla causa e amore per la maglia. Poi tutti i record di miglior difesa e attacco, con quei sequestri a Ghirardi...

PARMA - Dopo lo spintone che il Parma ha ricevuto, lo spintone che lo ha scaraventato negli inferi e lo ha fatto sprofondare negli abissi della Serie D, la squadra allestita da Apolloni in fretta e furia se la cava abbbastanza bene. Le difficoltà, comprensibili, cementificano il gruppo e gli permettono di chiudersi ermeticamente. Tutti insieme per correre verso lo stesso obiettivo: la vittoria del campionato in un anno cominciato male e proseguito peggio che si è chiuso con una delle poche gioie riservate ai tifosi del Parma in questo 2015: la squadra sta mettendo in atto tutto quello che gli è stato chiesto in questo prima parte di stagione, ponendo le basi solide su cui poggiare anche in un girone di ritorno in cui le cose non dovrebbero essere complicate se solo ci si approccia con la stessa umiltà e lo stesso modo di pensare. Il Parma non molla un attimo, si è costruito una credibilità grazie a una società organizzata come quelle viste tra i professionisti, grazie a uno spirito di compattezza unico e grazie a una tifoseria che Apolloni ha definito 'benzina per il nostro motore'. Qualcosa di indispensabile.

lucarelli-4-20

Dopo la corsa agli abbonamenti, il Parma può contare ogni domenica su un sostegno incredibile da parte di tantissimi ragazzi che danno l'anima e vivono per i colori gialloblù. Chi va a giocare al Tardini se ne accorge perché la curva Nord è il dodicesimo uomo in campo. Ma non è un modo di dire. Coreografie, sostegno incredibile e colori sgargianti. Il tutto riservato oltre che alla maglia del Parma, ai giocatori diventati idoli in fretta e in furia, calati in una grande realtà con un'umiltà unica capaci di farsi amare e capace di inserirsi subito nelle dinamiche cittadine. L'unica nota negativa che macchia un avvio di stagione unico è l'eliminazione dalla Coppa Italia. A Correggio il Parma perde ai rigori in terra reggiana e questo aumenta la rabbia che però passa in fretta. Il 29 ottobre la Correggese supera il Parma dopo una brutta prova. Qualche fischio, ma l'allarme rientra in fretta perché i risultati in campionato parlano chiaro: la squadra di Apolloni ha la miglior difesa del campionato, 4 gol subiti in 16 partite, di cui due su rigore. Miglior attacco con 42 gol fatti al giro di boa. Numeri che impressionano perché accostano il Parma tra le grandi d'Europa. Fa un certo effetto avere lo stesso numero di gol subiti del Bayern Monaco...

4fa8aa47-9818-41c6-8472-1a7afd37548e-2

Il 12 ottobre ritornano a casa anche i trofei sequestrati per lo scempio che la coppia Ghirardi-Leonardi ha causato. La notizia fortifica l'ambiente  e il 15 ottobre, il Parma stacca il primo biglietto per la fuga.  Contro la Ribelle il gol che vale un allungo provvisorio lo segna Saporetti e una settimana dopo, il 22 ottobre, Ghirardi subisce il primo sequestro preventivo di 4,5 milioni di euro per le vicende che legano il suo nome a quello del crack del Parma.  A questa prima visita delle forze dell'ordine ne segue un'altra: il 13 novembre Ghirardi vede portarsi via dei beni mobili, mentre il Parma vince con il San Marino e l'Altovicentino perde favorendone la fuga.

IMG_4404-2

C'è tempo anche per festeggiare capitan Lucarelli che fa 250 presenze con la maglia del Parma. Contro l'Imolese il 22 novembre è festa grande per il capitano che tocca un record di cui lui stesso va super orgoglioso. Il Parma fa 0-0, ma di domenica in domenica la sua corsa non si arresta. La squadra di Apolloni batte tutti e macina punti, accumulando il distacco dalla seconda e portandolo sette punti. Il Forlì è ancora più distante dell'Altovicentino: meno 11. Il Delta Rovigo è a 15 punti di distanza. Tanto basta per passare delle feste tranquille. Il pareggio con la Sammaurese non blocca la fche gioia che si scatena sotto la curva il 20 dicembre, con i giocatori osannati dai tifosi. E l'11 dicembre va in scena un altro sequestro a casa Ghirardi...

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Festa di Liberazione: ecco il programma del 25 aprile a Parma

Attualità

Vaccino Moderna: Sda consegna oggi altre 21.600 dosi

Attualità

Cgil: assemblea per far ottenere i rimborsi ai rider

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Approvato il decreto: coprifuoco alle 22 fino al 1 giugno

  • Sport

    L'ennesima rimonta avvicina il Parma alla Serie B

  • Cronaca

    Covid: 67 nuovi casi e 3 morti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento