menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma 1913 | Benassi: 'Ora abbiamo l'obiettivo di rimanere imbattuti'

Benassi è già proiettato verso il futuro. Domenica l'ultimo saluto ai tifosi, in una stagione esaltante. Festeggiamenti e clima sereno, con un occhio agli avversari della poule scudetto

Benassi è già proiettato verso il futuro. Domenica l'ultimo saluto ai tifosi, in una stagione esaltante. Festeggiamenti e clima sereno, con un occhio agli avversari della poule scudetto: “Ora abbiamo l’obbiettivo di rimanere imbattuti e la Poule Scudetto, e domenica sicuramente continueremo ad impegnarci e a dare il massimo per ottenere l’obbiettivo, e ci sarà la festa perchè ormai dai… il peggio è andato… Ora c’è solo da divertirsi, e divertendoci vogliamo fare gli ultimi sforzi perchè è una bella cosa per tutti, sia per noi che per la società che per i tifosi. La Poule Scudetto? Il Gubbio negli ultimi anni l’ho incontrato, anche se ora molti giocatori sono cambiati perchè la Lega Pro è diversa dalla D, invece la Sambenedettese non la conosco. Che squadre mi aspetto di incontrare? Favorite non ce ne sono, come abbiamo visto in questo campionato fino alla fine è stata dura, poi ora che ci incontriamo con tutte le prime ci sarà sicuramente un livello alto e magari vincerà chi ci sarà più con la testa. Se uno la affronta con la testa giusta la Poule Scudetto sicuramente ha più vantaggi. Se sono un terzino destro o un difensore centrale? Tutte e due, quello che mi chiede il Mister cerco di farlo al massimo delle mie potenzialità. Come viviamo questo momento tra il presente e l’impazienza per il futuro, visto che manca un mese prima che si sappia qualcosa? Noi tranquillamente, ora abbiamo questi impegni, è normale che cominci a buttare qualche base per l’anno prossimo. La società saprà già come organizzarsi, perchè anche la società saprà già come organizzarsi perchè non sono sprovvisti, ed anzi stanno tastando vari campi per cercare di non sbagliare, ma a livello di spogliatoio abbiamo le partite a cui pensare, in più siamo in questo centro sportivo quindi ci divertiamo, arriviamo alla fine divertendoci e giocando a calcio come abbiamo fatto domenica scorsa, facendo sì che si mantenga l’imbattibilità. Poi la Poule Scudetto è più una lotteria. In campo abbiamo meno pressione perchè abbiamo già vinto e tante cose vengono meglio perchè siamo più tranquilli. Giocatori avversari che mi hanno impressionato in questa stagione? Qualche giocatore buono c’è stato, le altre squadre giocando contro di noi hanno dato il massimo. Quelli dell’AltoVicentino o del Forlì, e mi riferisco al reparto avanzato, erano buoni giocatori, ci avevo giocato contro anche in Lega Pro. Che differenza ci può essere tra D e Lega Pro? Sicuramente cambia la qualità, ogni categoria che scali c’è più qualità. C’è anche meno divario tra le prime e le ultime, sono molto equilibrate. Poi davanti c’è meno qualità. Qualche giovane c’è, anche bravo, magari in Lega Pro riesci ad ottenere qualche prima scelta dalle primavere di Serie A. Le squadre riserve in Lega Pro? Secondo me non è una buona cosa, se non fanno testo e non possono salire o scendere… Non hai un obbiettivo vero e proprio… Comunque non so, queste cose qui devi vederlo o viverlo per capire. Da parte mia credo che sia una cosa strana perchè non hai obbiettivi in quelle squadre, non so quanto possa servire”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento