menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma 1913-Romagna Centro 1-0 LE PAGELLE | Baraye e Lauria ok, Longobardi sotto tono

Il bomber di giornata è il senegalese che la sblocca dopo un primo tempo soporifero. Bene anche Lauria, con i suoi strappi sia a destra che da posizione centrale. Ottima prova anche di Lucarelli e Cacioli

Dal nostro inviato
Guglielmo Trupo

PARMA - Ecco le pagelle di Parma-Romagna Centro 1-0. 

Zommers sv – Poco lavoro per il lettone. Si sporca i guanti solo quando serve. Un paio di interventi facili facili.

Messina 6,5 – Buona la sua prova, si applica con costanza e assiste bene Lauria nelle due fasi. Si spinge con frequenza dalle parti di Bissi disegnando cross molto pericolosi. Adorni comincia a temerlo.

Cacioli 6,5 – Solita prova solida e senza sbavature. Un’ammonizione evitabile frutto di un pizzico di nervosismo. Per il resto ribadisce che da li non si passa.

Lucarelli 6 – Come il compagno. La coppia blinda la zona di campo aiutata anche dall’inconsistenza dell’attacco romagnolo. Poco impegnato, prova a farsi pericoloso sui calci piazzati, quando va in area a saltare.

Saporetti 6 – Inizia bene ma poi è costretto a uscire dopo uno scontro di gioco che lo costringe a un viaggio in ospedale.

dal 33’ Agrifogli 6 - Entra bene in partita e mostra, oltre che una grande applicazione, un sinistro gentilissimo. Tiene sulla mancina e contribuisce a rendere inattaccabile il fortino.

Corapi 6,5 – Solito maestro, semina sapienza e detta i tempi di gioco come un professore dalla cattedra. Poi rincorre tutti quando esce Giorgino.

Giorgino 6 – Muscoli e fosforo nel reparto di mezzo. Gioca per 45 minuti perché lo mette ko un colpo al ginocchio. Intelligente, esce palla al piede anche se ha avuto problemi nell’impostazione.

dal 46’ Rodriguez 6 – Prende il posto di Giorgino, non lo fa rimpiangere. Ci mette il fisico e la solita garra, che lo porta a un passo dal primo gol in A. Bissi glielo nega, ma va bene così.

Lauria 6 – Per tutto il primo tempo resta il più vivo della gara, soprattutto del reparto d’attacco di un Parma che sembra non avere voglia.  Quando si sposta sul centro diventa più prevedibile, ma sull’esterno, quando Apolloni passa al 4-4-2, diventa una spina nel fianco.

Baraye 6,5– La risolve Yves con la solita zampata. Non segnava dalla goleada alla Correggese, (4 ottobre). Meglio nel secondo tempo, quando parte da lontano. Nel primo si fa coinvolgere dal pressing avversario che non lo lascia solo un attimo. Lui si innervosisce e sbaglia parecchio. Poi trova il gol ed esulta sotto la curva.

Sowe 6 – La carta a sorpresa di Apolloni. Non sempre coinvolto, trova l’assist vincente un attimo prima di uscire. E rincorre tutti fino a quando resta in campo. Meglio in fase difensiva che in fase offensiva.

dal 61’ Musetti  6 – Ormai ha superato Guazzo nelle gerarchie. Entra per mettersi vicino a Longobardi in un 4-4-2 classico che da respiro a Lauria e Baraye liberi di affondare.

Longobardi 5,5– Non è il solito, corre e lotta come al solito ma manca in fase offensiva. Qualche sportellata e un po’ di comprensibile stanchezza che si fa sentire.

Apolloni 6 – Riesce a cambiare volto alla squadra quando schiera Baraye a sinistra e Lauria al centro. Per il resto fatica a trovare le soluzioni di fronte a squadre che si difendono con ordine.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa

  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento