menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma 1913 | Sereni: "Per i giovani la concorrenza è stimolo. Ho trovato consapevolezza in me stesso"

L'attaccante parla a margine di una lezione del vicepresidente dell'Associazione Italiana Calciatori, Umberto Calcagno, ed esprime la soddisfazione dei più giovani per un approccio a una realtà nuova come quella del Parma 1913.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Parla Marcello Sereni, il giovane attaccante del Parma 1913, che insieme alla squadra oggi dopo l’allenamento mattutino ha incontrato il vicepresidente dell’Associazione Italiana Calciatori, Umberto Calcagno, che ha spiegato novità in merito alla contrattazione professionale. Una lezione a cui hanno assistito anche gli studenti del Master Sport dell’Università di Parma.

Ecco le parole di Sereni a margine della le: “Pensiamo a questo campionato, poi dopo quando ci sarà la matematica parleremo di Lega Pro. sarà la società a scegliere. Io qualche volta ho fatto anche la tribuna, non piace mai andare né in panchina né in tribuna. Sono convento di avergli dimostrato di poter giocare, ha fatto una scelta e io come tutti l'ho rispettata. 

Giocare trequartista? Il Mister con il cambio di modulo aveva provato a farmi giocare lì, e io ero pronto, poi dopo l'infortunio di Giorgino mi ha messo in condizione di giocare lì. Il salto dalla Primavera, dove sei un giocatore coccolato, è molto delicato. Qua sei un giocatore a tutti gli effetti, con una maglia è una città importante in una situazione che era nuova. Per i giovani è di stimolo la concorrenza, io adesso ho trovato un po' di consapevolezza in me stesso e ho qualche partita per dimostrare di poter giocare bene. Non dobbiamo abbassare la guardia, gli altri ci daranno fastidio fino alla fine. Un bilancio? - conclude l’attaccante - Buona partenza poi qualche difficoltà, prendo tutto come esperienza positiva”.

Allegati

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: oltre 160 casi e due morti

  • Cronaca

    Teatri e cinema riapriranno il 27 marzo

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento