rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Sport

Parma, primo test positivo: 4-0 agli amici di Ravanetti

A segno Melandri (doppietta), Evacuo e Nocciolini. Nel 3-5-2 di Apolloni brillano il Micio e Miglietta

Dal nostro inviato

COLLECCHIO - Un poker facile. Stavolta agli amici di Ravanetti è andata peggio che lo scorso anno, quando hanno perso solo 1-0. La proverbiale partita di inizio stagione è stata di facile appannaggio del Parma, che ha rifilato quattro gol agli avversari nonostante le gambe pesanti e i carichi di lavoro che tuttavia si facevano sentire. Nel 3-5-2 di Apolloni hanno ben figurato Daniele Melandri, autore di una doppietta e Crocefisso Miglietta, l'unico ad aver giocato tutta la partita e a non essere stato annientato dalla girandola delle sostituzioni classica che ogni allenatore effettua in partite come queste. Il caldo, assieme alle gambe comprensibilmente pesanti, hanno fatto da controrno alla prima uscita stagionale del Parma che si è riaffacciato al professionismo con circa 500 tifosi al seguito, festanti, pronti a sfidare l'afa di Collecchio e a prendersi, per buona parte della gara, la scena subito, al primo appuntamento stagionale. Appuntamento che ha visto andare in gol subito il Micio. L'azione, coordinata con Felice Evacuo, è stata conclusa con un tocco facile che ha battuto Daffe, che è riuscito solo a sporcare la seconda conclusione di Melandri, bravo a farsi trovare pronto. Di sicuro il più brillante dei suoi, l'attaccante è stato protagonista di un'ottima gara e per 45' ha giocato con e per la squadra, togliendosi anche la soddisfazione di siglare il primo gol stagionale. Non si sa mai che porti bene... . A segno è andato anche Evacuo, su colpo di testa da azione d'angolo. Il corner di Corapi è piombato sulla sua testa, lui ha fatto quel che doveva fare senza sporcarsi le mani. Ancora in ritardo di condizione, normalissima come situazione, il bomber è piaciuto per impegno e soccorso alla squadra, soprattutto nei palloni sporchi, ha lottato e ha mandato per aria i marcatori. Lavoro facile, nessuno si offenderà. Applaudito, come il resto della squadra, ha lasciato il campo all'intervallo per dare spazio a quelli che nel frattempo si scaldavano fuori. Tra cui Nocciolini, autore del poker. E Baraye, che ha cominciato l'annata nella sua posizione naturale: la mezz'ala. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma, primo test positivo: 4-0 agli amici di Ravanetti

ParmaToday è in caricamento