menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma | Anedda e Guiotto a Collecchio: tra conti e allenamento

Il centro sportivo, presidiato dai due "contabili", è avvolto da un clima di incertezza e vivrà con il fiato sospeso fino all'avvento di un compratore serio e affidabile. Intanto Anedda e Guiotto prendono piena coscienza della situazione, completando la visita guidata del centro sportivo, passando dal campo delle giovanili fino ad assistere alla sgambata dei grandi

A una settimana esatta dal fallimento decretato dal Tribunale di Parma, i curatori Anedda e Guiotto stanno pian piano prendendo possesso della realtà che li circonderà da qui fino a fine campionato, si spera. Il centro sportivo, presidiato dai due "contabili", è avvolto da un clima di incertezza e vivrà con il fiato sospeso fino all'avvento di un compratore serio e affidabile che probabilmente, se mai ci fosse, si farà vivo dopo il 15 aprile, quando i curatori fallimentari saranno chiamati a dare il proprio responso sul lavoro che fino a quella data avranno svolto. Bisognerà capire se l'esercizio provvisorio nominato dal Tribunale potrà essere portato avanti fino a fine campionato, oppure, nella peggiore delle ipotesi, si arresterà.

giocatori1-2

C'è ottimismo, seppure a folate alterne, perché la loro figura ha portato un pizzico di serenità, almeno tra i dipendenti che, da qui a fine maggio, percepiranno il loro stipendio in maniera regolare. Poi un iter giudiziario-amministrativo farà il suo corso, nella speranza che qualcuno si faccia avanti per rilevare la società e assicurare una continuità aziendale al Parma Fc, come richiesto da Lucarelli e compagni nell'incontro di lunedì con Tavecchio. E intanto si attendono le notizie dal Consiglio Federale, dove Tavecchio e compagnia dovranno discutere i punti fissati dalla delegazione di crociati. Intanto Anedda e Guiotto prendono piena coscienza della situazione, completando la visita guidata del centro sportivo, passando dal campo delle giovanili fino ad assistere alla sgambata dei grandi sul terreno sintetico, dove Donadoni guida l'allenamento dei suoi senza Belfodil, chiamato dalla sua Algeria per uno stage, e Varela, assente perché al capezzale del padre in Portogallo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento