menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma | Rogato concede un'altra possibilità: ultima asta il 9 giugno

E' stato disposto il prolungamento dell'esercizio provvisorio che abbatterà il costo di un altro 25%. Lucarelli: "Spero che i miei compagni non tirino troppo la corda perché se no non serve a nulla". Pare che Modesto non sia più disponibile a tagliarsi i crediti dell'80%

Parma. Oggi, 28 maggio, l'ultima asta è andata deserta ed è stato disposto anche l'allungamento dell'esercizio provvisorio che abbatterà il costo di un altro 25%. Lucarelli ha dichiarato: "C'è un'altra possibilità, è l'ultima, speriamo non venga sprecata. Sono sicuro che un acquirente lo troveremo. Mi auguro che i miei compagni capiscano che tirare la corda non porta a nulla. Mi auguro che serva perché bisogna trovare una strada comune se no quì va a finire male". Dopo parvenze di trattativa per la rinuncia dei crediti, Modesto pare non sia più disponibile a tagliarsi dell'80% dei crediti pregressi. Altro ostacolo da superare per la riduzione del debito sportivo.

I GIOCATORI- "Alla luce dell’asta di oggi, andata nuovamente deserta, e della decisione del Giudice di fissare un’ultima asta il 9 giugno, esprimiamo, come giocatori del Parma Fc, tutto il nostro rammarico per essere arrivati fino ad oggi senza che la continuità della società sia stata ancora garantita. Il debito sportivo è ancora troppo alto e siamo consapevoli che i sacrifici che abbiamo fatto non siano sufficienti. Ringraziamo i colleghi che ci hanno seguito, mentre siamo molto dispiaciuti per tutti gli altri che, al contrario, ancora non hanno voluto collaborare. Serve che tutti seguano il nostro esempio e si allineino alla stessa rinuncia fatta dalla squadra. Detto che ognuno di noi avrebbe diritto di non rinunciare a nulla di ciò che gli spetta, sia che si tratti di tanto o di poco, non c’è alternativa se si vuole dare una speranza di sopravvivere a questa società. Il futuro del Parma Fc, delle persone che ci lavorano e di chi lo ama davvero è, anche e soprattutto, nelle mani di tutti noi. Il tempo stringe, non bastano le parole, servono i fatti. Da parte di tutti".

NUOVA ASTA IL 9 GIUGNO- "In data odierna il Giudice Delegato dott. Pietro Rogato -si legge in una nota- con il parere favorevole del comitato dei creditori, ha autorizzato i curatori fallimentari dott. Angelo Anedda e dott. Alberto Guiotto a proseguire con l’esercizio provvisorio fino al 15 giugno prossimo. Il giudice ha altresì fissato la data per una nuova ed ultima offerta vincolante da presentare entro il 9 giugno 2015 ore 12.00. Il prezzo base di gara è stato fissato in euro 4.5 milioni. Le modalità di presentazione delle offerte sono descritte nel Disciplinare di Gara consegnato ai soggetti interessati".

guiotto1-3-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento