menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma | Asta deserta: nessuna offerta presentata. Curatori chiedono una deroga per i Giovanissimi

Il comunicato ufficiale: "Assieme ai co-investitori nel progetto non abbiamo ritenuto sostenibili gli investimenti necessari per coprire le passività attuali e future di una squadra il cui avviamento è stato fortemente pregiudicato"

NESSUNA OFFERTA PRESENTATA - Nessuna offerta presentata per l’acquisto dell’azienda sportiva. I curatori fallimentari del Parma FC S.p.A., dott. Angelo Anedda e dott. Alberto Guiotto, comunicano che alle ore 14.00 di oggi 22 giugno 2015 non è pervenuta alcuna offerta per l’acquisto dell’azienda sportiva. Nelle prossime ore i curatori si riuniranno con il Comitato dei Creditori e il Giudice Delegato dott. Pietro Rogato per le necessarie determinazioni in merito alla procedura fallimentare e all’esercizio provvisorio dell’impresa.

DEROGA PER I GIOVANISSIMI? Intanto i curatori fallimentari hanno chiesto alla Federcalcio una deroga all'esercizio provvisorio per consentire alla formazione dei Giovanissimi Nazionali di terminare la fase finale del campionato nazionale. Dopo il ritiro di Corrado e di Piazza, infatti, oggi potrebbe terminare definitivamente l'avventura del club emiliano con la conseguenza diretta, ai sensi del regolamento Figc, della revoca dell'affiliazione per il club. Questo interromperebbe anche l'attività giovanile, con i Giovanissimi obbligati a lasciare la fase finale di Chianciano Terme nonostante abbiano conquistato l'accesso alle semifinale battendo Bologna e Genoa

Parma ad un passo dal baratro: anche Mike Piazza avrebbe rinunciato a presentare l'offerta, a causa del mancato sostegno di uno degli istituti di credito più importanti, JP Morgan. La notizia non è ancora ufficiale ma a breve dovrebbe essere diramato un comunicato stampa. Anche la seconda cordata, dopo quella di Corrado quindi avrebbe detto no, rinunciando alla presentazione dell'offerta. 

Ecco il comunicato ufficiale 

“Con grande tristezza e rammarico devo comunicare l’abbandono della trattativa per l’acquisizione del Parma F.C. Comprendo e condivido l’amarezza dei tifosi del Parma per questa decisione. Assieme ai co-investitori nel progetto non abbiamo ritenuto sostenibili gli investimenti necessari per coprire le passività attuali e future di una squadra il cui avviamento è stato fortemente pregiudicato. Desidero ringraziare tutta la città di Parma per il sostegno ricevuto ed i miei colleghi Maurizio Franzone, Gibo Gerali, and Bill Holmberg : la loro esperienza ed il loro aiuto in questa vicenda sono stati inestimabili. Infine voglio ringraziare i curatori e tutti quanti hanno profuso, senza risparmio, tempo ed energie per cercare una soluzione positiva alla crisi del Parma. Mike Piazza”

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Parma scongiura la zona rossa: restiamo arancioni

  • Cronaca

    Vaccino, ora tocca all'Università: i tempi e le modalità

  • Cronaca

    Covid, record di casi a Parma: + 234 e 5 morti

  • Sport

    Serve SuperMan per la salvezza: Dennis pensa in grande

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento