menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La delusione di Gobbi

La delusione di Gobbi

Parma Atalanta 1-2 | Gialloblu puniti da Moralez, non basta Valdes

Il fantasista argentino dell'Atalanta regala la vittoria ai suoi, sfruttando due erroracci della difesa gialloblu. Giovinco, con l'influenza, non ha brillato come al solito

Non si può pensare di lasciare la vita a 24 anni, non si può. Per giunta non si può farlo mentre si insegue un sogno. Ciao Super Sic. La partita inizia con il minuto di raccoglimento, un minuto di applausi e commozione, a ricordo di ciò che è successo in mattinata. Niente sorprese di formazione per i gialloblu, con Colomba che conferma la stessa squadra uscita vittoriosa da Napoli. Giovinco però supporta Floccari solamente per poco, appena sette minuti, perchè l'ex attaccante dell'Atalanta si infortunia subito, probabile strappo muscolare per lui, al suo posto Pellè. Anche Colantuono, nel giorno del suo 49esimo compleanno, conferma i pronostici della vigilia con Bonaventura sulla sinistra e Moralez a supporto dell'unica punta, Denis, con Cigarini, altro ex di lusso, a dettare i tempi dalla cabina di regia.

IL MATCH - Atalanta conferma di essere la squadra con più cartellini gialli della A già al 5', quando Biabiany, nella collaudata azione di ripartenza, viene steso da Lucchini che gli impedisce di proseguire la sua corsa verso l'area. La fase di studio dura un quarto d'ora, fino a quando Giovinco non decide di accendere la gara con delle fiammate. Come quella del 20', quando il suo destro a giro sfiora il palo lontano di Consigli. Prima un suo assist aveva mandato in porta Biabiany che non è però riuscito a controllare. Il francese è impreciso anche quando Modesto lo serve dalla sinistra, al 18', con il tiro dell'ex interista che viene deviato in angolo. L'Atalanta controlla, ma appare in difficoltà quando i gialloblu spingono sugli esterni. Pellè di testa le prende tutte, protegge palla con il fisico e fa salire la squadra, ma non è Floccari. Con gli spazi che i nerazzurri chiudono benissimo, il Parma fa fatica a costruire, con la manovra che si rallenta parecchio. Biabiany prova a velocizzarla al 40' servendo Modesto che al volo batte a rete. Ci vuole un grande Consigli per impedire l'1 a 0. Non solo Consigli. Su una rapida ripartenza nerazzurra, è lo stesso Modesto ad anticipare Denis pronto al tap-in. Dopo una fase di stallo, la gara si fa più bella con il Parma che sfrutta la velocità degli esterni. Morrone, ad un passo dalla linea di porta, manca l'appuntamento con il secondo gol stagionale di pochissimo, su una fiammata del solito Biabiany, con i bergamaschi dall'altro lato che si lamentano per un tocco di mano di Jadid in area. Tocco che, visto dalla tribuna, sembrava non esserci. Secondo tempo che inizia come era il finio il primo. Il Parma attacca e, con una ripartenza veloce e precisa, tre tocchi, porta Biabiany nei pressi di Consigli. La girata del francese trova il muro nerazzurro. Ma su azione d'angolo, il Parma subisce un contropiede letale, con Moralez che segna a porta vuota dopo l'assist di Schelotto, che replica dopo 3'. Ancora azione dalla sinistra, cross respinto da Paletta ma sui piedi di Moralez che deposita in rete facile. Giovinco avrebbe l'opportunità di accorciare ma i suo destro è impreciso. Fatica la squadra di Colomba a trovare la giocata, i cross sono tanti, ma imprecisi per Pellè. Biabiany, prima di uscire e lasciare spazio a Valiani,  trova il gol ma l'arbitro annulla per fuorigioco. Zaccardo e Lucarelli, di destro e di testa, non trovano il gol per pochissimo e Morrone si fa anticipare da Masiello su una giocata delicata di Giovinco. Ma inevitabilmente, nello sforzo di trovare il gol, il Parma rischia di prenderne un altro, con Schelotto che viene agganciato da Paletta in area. Per Brighi non è rigore. Lo sforzo crociato viene monetizzato dal nuovo entrato Valdes, freddo a mettere in rete su cross rasoterra di Gobbi. Attacca il Parma, crede nel pari la squadra di Colomba. Giovinco predica nel deserto, eleganti le sue giocate che non trovano la prontezza dei compagni. Il Parma incappa nella sua seconda sconfitta calasinga dopo quella subita contro la Roma, con qualcosa da rivedere in difesa, distratta in occasione del primo gol, poco reattiva nel secondo.

LA SVOLTA - L'assenza di Floccari ha pesato tanto per una squadra che fa della sua arma più importante il contropiede. Pellè è stato utile ma poco servito, non ha dato la stessa profondità garantita dal collega. Inoltre i due errori in difesa sono stati davvero grossolani ed hanno dato la vittoria all'Atalanta.

LE PAGELLE

IL TABELLINO PARMA - ATALANTA 1-2

PARMA 4-4-2
83Mirante, 5Zaccardo, 29Paletta, 6Lucarelli, 18Gobbi, 7Biabiany (dal 23' s. t. 80Valiani), 4Morrone, 28Jadid, 23Modesto (dal 27' s. t. 17Valdes), 10Giovinco, 11Floccari (dal 7' p. t. 99Pellè)
A disp: 1Pavarini, 3Feltscher, 8Galloppa, 33Santacroce
All: Colomba

ATALANTA 4-4-1-1
47Consigli, 25Masiello, 4Capelli, 3Lucchini, 13Peluso, 7Schelotto (dal 40' s. t. 6Bellini), 21Cigarini (dal 28' s. t. 17Carmona), 22Padoin, 10Bonaventura, 11Moralez, 19Denis
A disp: 78Frezzolini, 28Gabbiadini, 33Brighi, 89Marilungo, 90Tiribocchi
All: Colantuono

Arbitro: Brighi di Cesena
Marcatori: al 10' e al 13' s. t. Moralez (A), al 34' s. t. Valdes (P)
Ammoniti: al 5' p. t. Lucchini (A), al 38' p. t. Padoin (A), al 12' s. t. Pellè (P), al 40' s. t. Lucarelli (P)
Espulsi: nessuno

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento