rotate-mobile
Sport

Il Parma si rituffa nel campionato: comincia un ciclo infernale

Atalanta e Torino in casa, Frosinone in trasferta

Il ritorno del campionato mette il Parma subito di fronte alla necessità di fare punti. Per chiamarsi fuori dalla lotta salvezza e da un computo che per adesso non lo riguarda, D’Aversa ha l’obbligo di riscattare la prova incolore di Roma che - si sa - pesa nell’economia dei ragionamenti e delle analisi che si fanno nel post gara, a maggior ragione se questo viene allungato da una pausa che non permette ai calciatori di rituffarsi in campo subito per scaricare la frustrazione della sconfitta e prendere a calci un pallone anche solo con la necessità di uno sfogo.

Il Parma si è ritrovato nel pomeriggio nel suo quartier generale, a Collecchio era presente anche il direttore sportivo Daniele Faggiano, oltre che il presidente Pietro Pizzarotti con al fianco il club manager Alessandro Lucarelli. L’inizio di una settimana decisiva, fondamentale per il Parma ha visto la vicinanza dei massimi vertici societari che si sono voluti – come spesso accade, tra l’altro – stringere attorno alla squadra che attraversa un periodo delicato. Al di là dei risultati, che tutto sommato restano positivi con il margine sulla terzultima che si è ridotto di tre lunghezze, la squadra ha bisogno di sostegno perché entra nella fase più delicata del suo campionato.

E pertanto ci vorrà tempra da combattente e spirito di sacrificio per riuscire ad emergere da questo limbo e chiudere definitivamente i conti salvezza. Sarà una giornata importante, la prossima, per il Parma che contro l’Atalanta conta almeno di ritrovare Barillà, l’uomo del momento per Roberto D’Aversa che ha un disperato bisogno delle sue corse, dei suoi recuperi e del suo dinamismo. Il centrocampo crociato riabbraccia Scozzarella, almeno quello, nella gara contro l’Atalanta che si gioca – anche lei – una fetta importante del suo campionato a Parma. In questo periodo le partite si giocano su più tavoli e i punti cominciano a diventare pesanti.

Il calendario, soprattutto quello delle altre, comincia a diventare importante alla luce di alcuni risultati che maturano. In questa giornata le dirette concorrenti saranno impegnate su campi ostici. L’Empoli se la vedrà con la Juventus, la Spal va a Frosinone e il Bologna ospiterà il Sassuolo. Udinese e Genoa si contenderanno punti fondamentali per la sopravvivenza. E il Parma? Dovrà fare il suo e guardare da vicino quello che succederà sugli altri campi.  Anche da lì passa un bel pezzo di salvezza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Parma si rituffa nel campionato: comincia un ciclo infernale

ParmaToday è in caricamento