Sport

Parma, atterra El Chapa Schiappacasse

Ecco la stellina del Sub20

Nicolas Schiappacasse - Foto Twitter Parma

Ore 14:16, comincia ufficialmente l’avventura di Nicolas ‘El chapa’ Schiappacasse, immagine spensierata di un Parma fresco, che ha lasciato ancora punti pesanti per strada, ‘risvegliatosi’ stropicciato dopo il ko di Cagliari e tornato con delusione mista a rabbia per la terza sconfitta in poco meno di un mese, la seconda di fila subita in rimonta in poche settimane. Su un volo dall’Uruguay, diretto verso Parma e con scalo a Madrid, El chapa si è introdotto nel suo nuovo mondo preceduto dall’eco trionfale di certi dipinti che giungono dall’America Latina. Giocatore tipicamente sudamericano, ‘vissuto’ nonostante la giovane età (1999 l’anno di nascita), amante del dribbling e di qualche sgarro giustificato da una voglia di eccedere positiva che sfocia (o che dovrebbe sfociare) in campo. Faccia stanca ma felice, quella di Schiappacasse si presenta sorridente quando varca la porta di un noto Hôtel in città, sua base operativa, in attesa delle visite mediche e del battesimo ufficiale nel labirinto Parma, che si terrà il giocatore di cui si parla un gran bene per diciotto mesi.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma, atterra El Chapa Schiappacasse

ParmaToday è in caricamento