Parma, Baccin difficile ma non impossibile

Il dirigente nerazzurro piace ma è legato all'Inter

Dario Baccin - foto Ansa

Casting momentaneamente fermo. Il Parma sta ancora cercando un direttore sportivo, nel week end probabilmente la proprietà si siederà con Federico Cherubini, per capire che margine c’è. Ad oggi poco, il braccio destro di Paratici è legatissimo alla Juventus, ma non è da escludere a priori. Così come la possibilità che porta a Dario Baccin. L’attuale vice direttore dell’Inter ha incontrato ieri sera la dirigenza crociata, che conosceva già per via dei rapporti che lo legano a Daniele Faggiano, oltre che per le molte operazioni che in questi anni di governo del ds salentino il Parma ha fatto con l’Inter. Un colloquio positivo, in cui ogni parte ha esposto le proprie vedute. Non sarà facile – va detto – strappare Baccin all’Inter, il dirigente ha appena rinnovato il contratto per altri due anni, servirà un progetto convincente. La società – tuttavia – punterebbe a cambiare totalmente profilo: vorrebbe ripartire da zero, con un’altra idea di calcio. Fatta di investimenti a lungo termine, giovani da valorizzare, patrimonializzazione della società, abbassamento del monte ingaggi e dell’età media. Insomma: un progetto ambizioso, ma con pochissimo tempo per essere realizzato.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Borghese porta Parma su Sky: quali saranno i quattro ristoranti in gara?

  • Dal 3 dicembre torna la zona gialla: tutte le regole per il Natale 2020

  • Verso il nuovo Dpcm: ecco cosa riaprirà e cosa no

  • Parma in zona gialla dal 4 dicembre

  • Mascherine, istruzioni per l'uso: mai portarla in tasca o al braccio

  • "Parma potrebbe tornare presto in zona gialla"

Torna su
ParmaToday è in caricamento