menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

ESCLUSIVA - L'ag. di Belfodil: "Ha problemi personali, il mercato non c'entra"

George Atangana in esclusiva a Parmatoday.it mette a tacere le male lingue: "Non ho mai detto che Lucarelli deve scusarsi, appoggio ciò che a detto il difensore ma doveva farlo non pubblicamente"

Ci pensa George Atangana a chiudere il Belfodil-day che ha visto l'attaccante crociato nell'occhio del ciclone dopo la sconfitta di domenica contro l'Udinese e le dichiarazioni di Alessandro Lucarelli. Il difensore crociato a fine partita si è scagliato contro Ishak per lo scarso impegno dimostrato in campo, una "bacchettata" pubblica che non è piaciuta al giocatore ma anche al suo procuratore Atangana che ha voluto chiarire la situazione e soprattutto alcune sue dichiarazioni riportate da altri. "Spero che con questo si chiuda una volta per tutte questa situazione che non fa bene a nessuno. Appoggio tutto ciò che ha detto Alessandro Lucarelli, l'avrei fatto anche io e forse anche peggio ma quello che non mi è piaciuto è aver ripreso il ragazzo pubblicamente. Bisognava chiarire tutto nello spogliatoio per evitare di creare casi che non esistono. Non ho mai detto, come qualcuno ha riportato, che Lucarelli deve scusarsi con Belfodil anche perchè ho sentito Ishak e mi ha confidato che con Alessandro hanno già chiarito subito dopo la partita. Belfodil stima molto il compagno di squadra e gli ho sempre detto di prendere esempio dai giocatori più anziani per crescere non solo come calciatore ma anche come persona", ha spiegato in esclusiva a Parmatoday.it. Atangana è consapevole che Belfodil non si stia esprimendo al meglio nell'ultimo periodo, un calo sotto gli occhi di tutti giustificato per le troppe voci di mercato sul giocatore, iniziate nella sessione invernale: "Non è colpa delle voci di mercato anche perchè il giocatore sa benissimo che c'è stata la possibilità di trasferirsi a gennaio nelle fila delle Juventus. Non è stato così ma l'eventualità di andarci in futuro c'è quindi il giocatore perchè dovrebbe giocare male? Le voci di mercato danno, invece, più stimoli per far bene e convincere sempre di più i club a interessarsi a lui. Purtroppo è un periodo così, non è iniziato contro l'Udinese ma dura già da un po'. Quello che nessuno sa e vorrei dirlo alla società è che Belfodil ha alcuni problemi personali ed è reduce da un infortunio che lo ha fermato quasi due mesi. Di mercato se ne parlerà a luglio, non ora".
Tra coloro che anno giustificato il calo di Belfodil per via del mercato c'è il tecnico crociato Roberto Donadoni che in conferenza stampa ha dichiarato che il troppo parlare di lui non ha agevolato e dovrebbe lavorare per avere anche un buon rapporto con i compagni. Rapporto che, secondo il suo procuratore, non è assolutamente incrinato così come quello con Donadoni: "Non so cosa abbia detto il tecnico ma posso dire che Ishak è in ottimi rapporti con tutti nello spogliatoio e non è assolutamente vero che con Donadoni ci siano stati degli screzi, anzi...Colui che più tiene al giocatore è proprio l'allenatore, lo stima molto e se non lo sta facendo giocare è perchè non è in condizione, non per altro. Ora non parlerò più di Belfodil per il bene del giocatore".

-> Tutti i risultati sportivi dei campionati locali

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Prenotazioni per chi ha dai 60 ai 64 anni: a Parma 28 mila persone

Attualità

Prosegue la campagna vaccinale: a Parma quasi 174 mila dosi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Eventi

    "Interno Verde": alla ricerca dei giardini segreti di Parma

  • Attualità

    Un nuovo pulmino per la Pubblica in nome di Tommy

Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento