rotate-mobile
Martedì, 23 Aprile 2024
Sport

Parma-Brescia 2-1 LE PAGELLE | Delprato decisivo, Bernabé dà una sveglia

Il capitano, con il secondo gol, regala la vittoria numero 18 in campionato. L'ex City invece entra e fa man bassa della mediana avversaria

Ecco le pagelle di Parma-Brescia 2-1

Chichizola 6,5 - Reattivo sul tiro di Bianchi. Trafitto senza colpe da Jallow. Poi è attento in uscita e non si fa sorprendere da Galazzi quando tira forte sul primo palo. Non perfetto sui rinvii, ma stasera è stato efficace dando anche sicurezza al reparto.

Delprato 7,5 - Secondo gol in zona Parma, questo da attaccante vero. Gira di testa un cross perfetto di Osorio, come il miglior Crespo, prendendo il tempo al marcatore e infilando il portiere sul palo lontano. Ci crede e fa bene. 

Osorio 6 - In contro tempo sulla verticalizzazione del Brescia che ha portato al tiro Bianchi. Poi si riscatta con il cross al bacio per il gol del capitano che manda in estasi il Tardini. 

Balogh 6 - Controlla sui palloni alti, anche se non sempre è agile a scappare all'indietro su lancio lungo del Brescia. Quelli di Maran sono bravi a lavorare sulla seconda palla, la difesa non sempre la legge. 

Di Chiara 5,5 - Galazzi punge tra le linee e lui nell'accorciare va un po' in affanno. 

73' Zagaritis 6 - Entra bene in partita, subito decisivo con una corsa profonda. Poi resiste in un finale rovente. 

Estevez 6,5 - Temperamento argentino che raffredda diverse situazioni calde. L'ago della bilancia di Pecchia va in affanno nel primo tempo, quando Maran si prende la terra di mezzo. Meglio con Cyprien e Bernabé: più aiuato, meno solo.  

Hernani 6 - Vivace nel primo quarto, poi si spegne, complice - forse - anche la botta che lo rallenta. 

73' Cyprien 6 - Pecchia può pescare il jolly e trovare nuova linfa per la sua mediana anche grazie a lui. Battaglia e fa valere la sua freschezza. 

Man 7 - Il più frizzante, anche con il Parma sotto. Crea un paio di situazioni pericolose dopo lo svantaggio. Sullo 0-0 aveva offerto un cioccolatino che Benek non ha scartato, gettandolo in curva. La rimonta parte da lui. Gol numero undici, altro messaggio per il rinnovo. 

Mihaila 5,5 - Si guadagna il rigore che poi Benek sbaglia. Qualche corsa generosa, poca incisività. Ci prova ma non lascia il segno. 

73' Charpentier 6 - Con lui davanti meno fisico e più qualità. Gabriel però si rende utile anche con poco tempo a disposizione. Il suo recupero nell'azione che porta al gol di Delprato è fondamentale. E i suoi tocchi danno respiro alla manovra. 

Benedyczak 5 - Si era capito dal minuto uno che non sarebbe stata la sua partita. Getta alle ortiche il buon lavoro che Man confeziona sull'esterno e sbaglia una serie importante di tocchi e appoggi. Fino al rigore telefonato che ha esaltato la notte di Avella. 

60' Partipilo 6 - Vivace, ci prova con un paio di conclusioni da fuori dimostrando di voler lasciare il segno. 

Bonny 5,5 - Tiene pochi palloni, Pecchia gli chiede più presenza in area, lui per natura svaria e viene a prendersela fuori dalla zona rossa. Per avvicinarsi alla porta fa fatica. Sbaglia qualche palla di troppo, trattata forse con la sufficienza di chi sa di essere forte ma deve crescere. 

70' Bernabé 6,5 - I suoi strappi tagliano il campo in maniera netta e decisiva, spostando l'inerzia della stessa a favore dei suoi. 

Pecchia 6,5 - Diciottesima vittoria in campionato, nona al Tardini. Ventesimo risultato utile in quello che è sempre più il suo fortino. Una striscia lunga che lo avvicina alla Serie A diretta. Una notte da vivere a +9, nella quale ha corretto - strada facendo - una formazione iniziale spregiudicata e con poco equilibrio, che aveva invitato il Brescia ad arrivare facilmente in zona pericolosa. L'aggiusta e la vince. È un merito anche questo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parma-Brescia 2-1 LE PAGELLE | Delprato decisivo, Bernabé dà una sveglia

ParmaToday è in caricamento