menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Roberto D'Aversa - foto ParmaToday.it

Roberto D'Aversa - foto ParmaToday.it

Vigilia contro il Brescia, D'Aversa: "La gara più difficile, Ceravolo out"

"Non si è mai allenato con la squadra"

Dal nostro inviato

COLLECCHIO - Sei punti in due partite, il Parma guarda il Brescia da lontano e lo aspetta al Tardini consapevole che sarà una gara da prendere con le pinze. E' ancora presto per fare il punto sulle distanze, due giornate non contano tanto. Non inganni il bottino pieno. C'è tempo di fare calcoli, di tirare somme ed esprimere verdetti. Quello che conta è che il Parma arriva a questa sfida con la serenità giusta. 

"Mi preoccupa il fatto di pensare che il Brescia sia in difficoltà - spiega D'Aversa in conferenza stampa -. E' una squadra che gioca con un 3-5-2, avranno delle assenze ma non dobbiamo commettere l'errore e di sottovalutare l'avversario. Pur facen do il 3-5-2 abbiamo visto in video che loro fanno delle cose diverse rispetto agli altri. Voglio che la squdra sappia interpretare tante situazioni. Se vogliamo fare meno fase difensiva dobbiamo avere più possesso palla. Sarà più difficile affrontare il Brescia rispetto a Cremonese e Novara". Non ci sarà Fabio Ceravolo, "non l'ho mai avuto a disposizione. E' arrivato con un problema già da Benevento e non si è mai allenato con la squadra". Tornando alla partita con il Novara, D'Aversa si dice comunque soddisfatto: "Secondo me fino alla prima parte del secondo tempo, abbiamo interpretato la gara nel modo migliore. Loro ci hanno messo in difficoltà, ma quello che mi preme sottolineare è che c'è un aspetto positivo, abbiamo giocato compatti e siamo riusciti a ottenere il risultato. La cosa che mi preoccuperebbe di più è non creare. Le potenzialità ci sono e in questo siamo bravi, dobbiamo migliorare nel concretizzare le occasioni, perché a volte gli episodi possono condannarci e sarebbe un peccato". Poi il discorso si sposta su Munari: "Nella scelta iniziale Scozzarella non c'era perché era infortunato. Sta facendo bene, mi dà forza fisica e equilibrio senza dimenticare che in quel ruolo ho altri due giocatori importanti come Scozzarella e Corapi che a seconda delle partite posso sfruttare". Inevitabile non parlare di Lucarelli e della sua lettera indirizzata all'ex Presidente Tommaso Ghirardi: "Io valuto il campo. Alessandro mi mette sempre in difficoltà e sta facendo davvero un ottimo lavoro. Quello che ci aspettiamo è di lavorare in settimana con la massima serenità. Non posso appuntare niente a questi ragazzi perché mi mettono sempre in difficoltà. Ci sono stati dei miglioramenti da parte di tutti come risulta nei test settimanali. Scozzarella è stato quaranta giorni fermo, Siligardi sta recuperando la miglior condizione. L'unica cosa certa è che domani non avrò nè Saporetti nè Ceravolo". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Ponte Verdi sul Po: chiusura totale domenica 28 febbraio

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Riesplodono i contagi: 164 nuovi casi e 2 morti

  • Cronaca

    Pizzarotti: "Contagi a rimbalzo: dobbiamo tenere duro così"

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento