menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, con il Brescia si va oltre il pallone: Ghirardi non la guarderà

L'ex presidente sarà fuori per lavoro. I tifosi non dimenticano ma adesso sono sereni e vanno avanti per la loro strada pronti per togliersi altre soddisfazioni

Poteva essere la sua partita e invece, purtroppo o per fortuna, non lo sarà. Parma-Brescia non può sicuramente essere la gara di Tommaso Ghirardi, né una partita come le altre e qua non c’entra la rivalità di campanile o la storia calcistica tra avversarie storiche pronte a contendersi la vittoria per affermare la propria supremazia territoriale. Il calcio qui c’entra poco, sfiora la partita e la storia toccandole di striscio. C’è di mezzo un fallimento, una storia di lacrime e ‘sangue’ che i tifosi crociati si stanno lasciando alle spalle in maniera definitiva. 


C’è di mezzo un personaggio discusso, quel Tommaso Ghirardi che otto anni prima era stato accolto a Parma come il salvatore della patria e che dopo anni si è ritrovato a dover fuggire come un ladro per vicende note. Non seguirà la partita, sarà fuori per lavoro, ha fatto sapere. E alle varie richieste di interviste Ghirardi ha sempre detto no, si è sempre rifiutato per evidenti motivi di spiegare la sua verità. L’indagine ancora in corso che avrà il compito di chiarire parecchi aspetti, imputa all’imprenditore bresciano un ruolo chiave nel buco di quasi 200 milioni lasciato a carico del club, lo stesso che ha poi fiondato sul lastrico dietro cui si potrebbero celare comportamenti illeciti come distrazioni o occultamenti di risorse riconducibili all'ex patron.
 L’accusa è quella di bancarotta fraudolenta, la giustizia sta facendo il suo corso in maniera silenziosa. E Ghirardi non se la sente di parlare neanche a distanza di anni. Il Parma ormai si è messo alle spalle un periodo nerissimo ma che però non ha dimenticato. I suoi tifosi, esempio di civiltà e di sportività, riempiono gli stadi ogni domenica e vanno serenamente avanti per la loro strada cercando di tifare per la loro squadra del cuore. Senza guardarsi indietro ma neanche senza dimenticarsi di tutto ciò che hanno subito.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Inquinamento: via libera ai diesel Euro 4 fino a lunedì 8 marzo

Attualità

Aree verdi: 250 mila euro per i nuovi giochi bimbi

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid, aumentano i ricoverati al Maggiore: "Giovani vettori del virus"

  • Cronaca

    Vaccini anti-Covid, a Parma superata quota 50.000

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento