CENTENARIO - Parma-Cagliari 0-0 | Partita tattica, Valdes in slalom, Avramov salva

Crociati in affanno, Cassano nervoso si fa ammonire e salta Genova. Pochi spazi, tante occasioni per i rossoblù che sfiorano il gol almeno tre volte con Sau, Nenè e Dessena. Solo Biabiany ci prova di testa

Mirante, protagonista della partita - foto Tm News Infophoto

Forse immobilizzato dal clima festivo, oppure sopraffatti dal carico di responsabilità centenaria, fatto sta che il Parma parte male e, nel giro di mezzora deve rinunciare a Gabriel Paletta. Un problema muscolare lo stende e Donadoni lo sostituisce con Mendes. La maglia in lanetta deve essere particolarmente pesante perché si corre poco in campo e si fatica a trovare lo spazio giusto per manovrare. Il Cagliari è squadra che si chiude bene, accorcia le due linee e non da profondità al tridente un po’ fermo di Donadoni che è costretto a sgolarsi per farsi sentire dai suoi. Una sola occasione capitata sulla testa di Biabiany dopo una bella azione da destra, poteva essere sfruttata meglio. Poi tanta sofferenza, soprattutto a causa di un centrocampo che filtra poco e male, con quelli del Cagliari che raddoppiano in maniera sistematica i portatori e Cassano che non è il solito, anzi appare nervoso e si becca un’ammonizione gratuita, strappata all’arbitro che quasi non voleva nemmeno estrarre il cartelino. Ma lui lo ha costretto con i suoi rimbrotti. E rischi di farti andare di traverso la festa che hai preparato, stavolta pure il pubblico ha partecipato copioso, ma una volta Sau, di testa, poi Nenè con il destro, e Dessena dall’esterno dell’area, spaventano Mirante che risponde presente. E’ presente anche Valdes che, dati gli spazi chiusi, si inventa uno slamom che concluide con un destro potente, Avramov chiude in angolo.  

LE PAGELLE

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il Parma capisce che non può essere festa, proprio no. Troppe occasioni subite, una sola creata e capitan Lucarelli, da uomo di mare, prova a uscire dalla tempesta di fischi del primo tempo. Raduna tutti in mezzo al campo, in cerchio, e spiega come si fa. Il più ricettivo è Biabiany che prima di destro impegna Avramov alla parata bassa, poi da solo, scatena la sua furia sulla destra e sfila via, ma il cross è intercettato. Ma sembra spegnersi li la spinta del Parma, con Sau che mette i brividi al Tardini. Cossu lo libera tra le linee, Mendes lo perde, tocca a Mirante sporcare la sua conclusione che sbatte sul palo, Gobbi la spara via mentre danza sulla linea.  Donadoni capisce che così non può andare, il Cagliari ha fatto sfogare l’avversario, poii ha rimesso le redini a una gara comandata dal primo minuto. Munari rileva Valdes, per portare muscoli a centrocampo e arginare lòa fantasia di Cossu che intanto ha preso il posto di Eriksson, aumentando la pericolosità in avanti. La palla gol più nitida l’ha creata lui. Assieme al destro al volo di Acquah, uscito di pochissimo. Lopez ha ingabbiato bene il tridente crociato, con tre cagnacci come Dessena, Nainggolan ed Eriksenn prima, con Ekdal che faceva il quarto aggiunto in mezzo. Cossu lo ha rilevato, ma ha partecipato anche alla fase difensiva con una certa costanza aiutato dal Parma mai pericoloso se non con Biabiany. E di conseguenza Amauri è stata l’ultima pensata di Donadoni in un 4-2-3-1 offensivo per tentare l’assalto al fortino. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid, un nuovo Decreto tra domenica e lunedì: chiusura alle 22 e lockdown nel week end

  • Coronavirus: chiusure generalizzate e coprifuoco alle 22

  • Covid: da lunedì 19 ottobre a Parma al via i test gratuiti nelle farmacie

  • Smart working allargato, coprifuoco dalle 22 e chiusura palestre: come potrebbero cambiare le regole anche a Parma

  • Parma, quattro giocatori positivi al coronavirus

  • Allerta terapie intensive: a Parma rischio alto

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ParmaToday è in caricamento