Vigilia contro il Cagliari, D'Aversa: "Karamoh? Troppe aspettative su di lui"

Mezzo centrocampo out, il Parma ha gli uomini contati in mediana

Roberto D'Aversa - foto Ansa

Dal nostro inviato
COLLECCHIO - Con tre giocatori fuori dalla lista dei convocati, Roberto D'Aversa non può certo 'invidiare' il suo collega Rolando Maran in quanto ad assenze. "Non credo che ci siano state altre occasioni dove tre giocatori dello stesso reparto non figurano nei convocati. Ci sono però due strade, come ho detto ai ragazzi stamattina: una è piangerci addosso, l’altra è pensare che sono state due settimane di lavoro fatte benissimo. E dalle quali ripartire. Se andiamo a interpretare la gara con la solita determinazione non avremo timori e potremo essere più forti delle assenze". Niente alibi per il tecnico crociato che precisa: "Ho tre centrocampisti, Kulusevski lo vedo come attaccante e quindi non entra nel computo. Ma ripeto: non possiamo abbatterci, ho letto in settimana dei problemi di Maran che nonostante le assenze porta al Tardini  ventiquattro convocati. Noi invece siamo in diciannove.  La formazione? "Ho qualche dubbio ancora sulla chiaramente, ma cercheremo di mettere i giocatori a loro agio per quelle che sono le loro caratteristiche. Abbiamo lavorato sulle varie interpretazioni. Non dobbiamo pensare di poter affrontare una squadra in difficoltà, il Cagliari ha una rosa ampia e piena di giocatori di qualità. Non possiamo pensare che il Cagliari abbia zero punti e che per questo sia semplice. Non ci deve interessare questo discorso. Ho visto che con l’Inter hanno fatto un’ottima gara, loro sono una squadra che tende a farti allungare se giocano con il 4-3-1-2. Dopo Udine avevo detto che ero contento per l’arrivo dei giocatori nuovi, avrei avuto più tempo per lavorare con loro. Avrei preferito giocare subito, ma l’importante che ci sia convinzione nei propri mezzi. Kucka è arrivato infortunato dalla Nazionale, si parla di contrattura ma nello specifico ne risponde il medico. Mi auguro di aver tutti e tre i centrocampisti in rosa dalla prossima settimana, perché ci sarà un tour de force importante. Darmian e Pezzella stanno bene, li ho trovati in forma. Karamoh? Aspettative troppo alte su di lui, lui ha doti fisiche e tecniche impressionanti, ma serve equilibrio". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, primi due casi a Parma: un uomo e una donna ricoverati al Maggiore

  • Coronavirus, la situazione in Emilia-Romagna: "Chi ha dubbi chiami il 118, non vada al Pronto Soccorso"

  • Montechiarugolo e Lesignano: tamponi e isolamento domiciliare per i famigliari dei contagiati

  • Bimba di sei anni muore per meningite

  • Coronavirus, è psicosi: supermercati presi d'assalto anche a Parma

  • Coronavirus: scuole chiuse a Parma e in tutta la regione fino al 1 marzo

Torna su
ParmaToday è in caricamento