menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Emanuele Calaiò

Emanuele Calaiò

Parma, Calaiò chiede scusa: "Il Perugia ci è stato superiore in tutto"

Il capitano non si nasconde: "A nome di tutta la squadra chiedo scusa ai tifosi, ma siamo solo alla quarta giornata"

Dal nostro inviato

PERUGIA – “Chiediamo scusa ai tifosi". Emanuele Calaiò attacca così nel dopopartita. Il Perugia ha appena passeggiato sul Parma e lui ci mette la faccia da capitano vero: "Ci hanno messo sotto. Nel secondo tempo abbiamo cercato di partire con una carica in più ma il secondo gol ci ha tagliato le gambe. Ci dobbiamo fare un esame di coscienza tutti, da capitano in questo momento mi prendo la responsabilità e ci metto la faccia a nome di tutta la squadra, non siamo in Lega Pro ma in una Serie B allestita con squadre che lotteranno fino alla fine. Non possiamo pensare che solo attraverso i nomi vinceremo. Può darsi che questa batosta ci faccia bene per il proseguo. Non dobbiamo abbatterci però. Si gioca tra poco e quindi abbiamo la possibilità di rifarci. C’è poco da salvare e nel secondo tempo il mister le ha provate tutte. Abbiamo giocato con un 4-2-4 e creato un po' di più e qualche problema glielo abbiamo creato al Perugia. Poi a parte errori individuali e di squadra loro si sono messi a cinque dietro ma pensiamo all’empoli e questo schiaffo ci può fare bene. La Serie B è tosta e se non ci metti qualcosa in più... . L’unica cosa positiva è che giocare dopo tre giorni ti aiuta a resettare e cancellare il risultato. Faremo quadrato domani con il mister analizzando i nostri sbagli. Riverseremo tutta la rabbia che abbiamo per riversarla sul campo contro l’Empoli che ha vinto anche oggi. Abbiamo rispetto per tutti ma dobbiamo essere convinti anche della nostra forza. Se giochiamo e ci aiutiamo possiamo fare bene. Io e Ceravolo? Ne abbiamo parlato a fine partita, è una soluzione in più perché ci si dà una mano a vicenda, lui è bravo in profondità e io ad andare incontro. Ma oggi il modulo non c’entra nulla. Noi non ci siamo mai nascosti, abbiamo sempre detto che non abbiamo pressione di vincere né abbiamo detto di voler puntare alla vittoria ma vogliamo essere una sorpresa. E’ da tanto che il Parma non fa la Serie B ma è come se fosse un A2. Siamo solo alla quarta giornata”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Fidenza Village: aperta una cantina con cucina Signorvino

Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 44 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Oggi il Dpcm: le scuole a Parma verranno chiuse?

  • Attualità

    Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

  • Cronaca

    Vaccinazioni per gli over 80: lunedì tra disagi e ritardi

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento