menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma 1913 | Ondata inarrestabile per l'abbonamento, i tifosi: "Così no..."

File chilometriche davanti al Tardini per l'abbonamento: "Non c'è organizzazione, troppo distacco economico tra curva e tribuna". I tifosi sperano ancora nel ripescaggio: "Ma se si superano le 7.500 tessere andiamo in Lega Pro?"

"Certo, l'amore per il Parma non diminuirà mai, nemmeno in D, stiamo dimostrando l'attaccamento alla maglia come non mai, ma per fare l'abbonamento non possiamo fare tutto questo calvario". Oppure: "Sembra di essere in serie A, dai! C'è troppa differenza tra i prezzi della curva Nord e quelli della tribuna, e poi, aprite più settori, no? Forse hanno paura che dopo i 7.500 abbonati dobbiamo iscriverci in Lega Pro? Di certo non è un bel colpo d'occhio vedere una curva piena mentre il resto dello stadio vuoto. Non c'è una via di mezzo...". E ancora: "Era meglio al tempo di Ghirardi, li l'abbonamento lo facevi alla svelta. E poi la questione dell'online, non tutti sono in grado di servirsi di un pc, vuoi mettere mio nonno che ha 70 anni e deve fare l'abbonamento online? Come fa? Dovevano distrubuire meglio la vendita perché è chiaro che online, con prezzi popolari, gli abbonamenti vanno a ruba. E poi ci troviamo a fare file chilometriche per strappare dei posti. Siamo qui dalle 10:30 di stamattina, siccome siamo in tanti non potrebbe venire qualcuno ad aprire l'ufficio?". Queste sono solo alcune delle lamentele raccolte martedì mattina, quando i tifosi, alla buon ora e con largo anticipo rispetto agli orari di apertura dei cancelli, si sono proiettati in massa davanti al tempio crociato per cercare di accaparrarsi un abbonamento. Il tutto mentre alle 10:30 la vendita nelle filiali di banca Cariparma dei tagliandi riservati a coloro che volessero usufruire di un posto in curva era stata bloccata (la curva comprende sia quelli da 25€ che quelli da 99€ e 199€).

Motivo: in venti minuti, tutto esaurito. Abbonamenti polverizzati. La capienza della Curva Nord è stata stimata in 6000 unità, che al momento sembrano essere a un tiro di schioppo vista la coda chilometrica che si è formata al Tardini. Non tutti verrano soddisfatti, ovvio anche perché davvero è stato un exploit senza precedenti e nessuno si aspettava un'ondata di entusiasmo così forte. Rischi del mestiere che fanno storcere il naso. Molti dei sostenitori in coda esprimevano il loro disagio, alleviato da un sorso d'acqua e da qualche vettovaglia improvvisata: "Sono andato a vedere la partita della Samp in Europa League - dice un tifoso - ma ho pagato 15 euro. Per l'Europa League. Poi vai a vedere certi prezzi in tribuna che ti spaventano: lo sanno o no che siamo in D?". Secondo molti, non ci sarebbe una via di mezzo tra i prezzi popolari della Curva e quelli "improponibili per la categoria" (dal punto di vista dei tifosi) della Tribuna. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Viaggi in Europa: ecco cos'è il passaporto Covid

Attualità

Covid: a Parma quasi 45 mila vaccinazioni

Ultime di Oggi
  • Sport

    L'Inter soffre, ma vince: al Parma restano solo i complimenti

  • Cronaca

    Covid: quasi 170 casi e un morto

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento