menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Parma, la proprietà a Collecchio mentre Scala striglia la squadra

Apolloni contro il Forlì riparte dal 3-5-2

Qualcosa deve essere cambiato dopo gli schiaffoni dell'altra sera. Tanto da smuovere finalmente anche Nevio Scala in persona che, con i suoi fidi collaboratori Lorenzo Minotti e Andrea Galassi, si è fatto sentire. La squadra ha ascoltato le parole del presidente, che poco dopo ha incontrato anche la proprietà: al Centro Sportivo di Collecchio, con l’amministratore delegato Luca Carra c'erano anche i rappresentanti dei vertici del club Michele e Pietro Pizzarotti con Giacomo Malmesi. La vicinanza alla squadra è importante, magari un messaggio forte dall'alto smuove gli animi e gli dà una scossa con il tentativo di bonificare l'ambiente dai malumori eccessivi ma giustificati dalla prestazione imbarazzante della squadra. Che all'ottava giornata non è riuscita a trovare la giusta quadratura. E dopo aver sfogliato la margherita con quattro schieramenti tattici diversi, Apolloni sembra ritornare al 3-5-2 contro il Forlì sperando almeno di limitare i danni in difesa. In due partite con il 4-4-2, quattro gol subiti, uno in più rispetto alle prime 6 giornate.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Aeroporto: da Parma nuovi voli verso Olbia

Ultime di Oggi
  • Sport

    Altro tonfo, il Parma perde partita e speranze di salvarsi

  • Cronaca

    Covid, salgono i contagi: quasi 200 in 24 ore

  • Cronaca

    Parma torna arancione: ecco cosa cambia da lunedì

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento