menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Gervinho con il direttore sportivo Daniele Faggiano

Gervinho con il direttore sportivo Daniele Faggiano

Parma, Gervinho: "So che i tifosi si attendono molto da me"

L'ivoriano è diventato il nuovo idolo dei tifosi: "Non c'è nulla di impossibile nella vita e nello sport, credo che con questo organico possiamo salvarci". Faggiano: "Il voto al mercato lo diamo a maggio"

Dal nostro inviato

COLLECCHIO - Cappellino personalizzato, mocassino nero con paillettes brillanti che spiccano e la terza maglia con il numero 27. "Gervinho è il boss - ha detto Faggiano in conferenza presentandolo ai giornalisti -. E' stata una trattativa che si è presentata negli ultimi giorni, il giocatore ci ha agevolato molto ed è venuto incontro alle nostre proposte. Domenica non c'era alla partita, è andato a prendere il permesso di soggiorno. E' arrivato con lo spirito giusto, la sua voglia di Parma è tanta".

"Io sono molto contento di essere qui, di ritrovare il campionato italiano che mi è mancato molto, un campionato superiore rispetto a tutti gli altri. Ci sono delle nuove possibilità e delle nuove avventure per me. Conosco Parma per la storia del suo club, penso che potremo raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissi a inizio anno. Sono a disposizione dell'allenatore, non gioco match ufficiali da due o tre settimane ma penso di essere a posto fisicamente. Non c'è niente di difficile nella vita come nel calcio, abbiamo una bella squadra, giocando uniti penso che si possa lottare per la salvezza. Sono a disposizione dell'allenatore. La motivazione per me è tutto. E' il primo obiettivo giocare per questo club. La prima cosa è puntare alla continuità, poi è molto importante per un giocatore africano rappresentare il proprio Paese, ma questo lo vedremo dopo. Garcia mi ha dato tanto, ho trascorso tanto tempo con lui. Io mi sono sempre adattato al gioco degli allenatori. E' vero che vengo da un campionato diverso, non siamo ancora entrati nei dettagli con l'allenatore. So che non è facile soddisfare i tifosi alle volte, ma sono una persona rilassata e in tutti i passaggi della mia carriera non ho sofferto tanto. Io penso che non si parli di pressioni e bisogna vivere alla giornata. Non bisonga focalizzarsi solo sulla Juventus e, a partire da domenica penso che sia molto importante fare bene. Bisogna fare un buon risultato". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Attualità

Crolla il controsoffitto: Duc allagato

Ultime di Oggi
  • Cronaca

    Covid: 88 nuovi contagi e 4 decessi

  • Cronaca

    I parmigiani e il vaccino: aumentano gli scettici

  • Attualità

    Covid: a Parma oltre 124 mila vaccinazioni

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ParmaToday è in caricamento